MOTORIԑ TOP NEWS

Renault “cancella” 15mila posti di lavoro, 4.600 in Francia

PARIGI. Come trapelato nei giorni scorsi, la Renault casa automobilistica simbolo della Francia, in gravi difficoltà finanziarie aggravatesi con la guerra al coronavirus, ha annunciato oggi la soppressione di circa 15.000 posti di lavoro nel mondo, di cui 4.600 in Francia, nel quadro di un piano di risparmi di circa 2 miliardi di euro in tre anni.

Mentre i sindacati annunciano battaglia e il titolo cede in borsa, il presidente del gruppo, Jean-Dominique Sénard, assicura che la direzione intende “chiudere un solo sito entro il 2022, sui nostri 14 siti industriali in Francia”. Si tratta dello stabilimento di Choisy-le-Roy, nel dipartimento di Val-de-Marne, la cui attività di riciclaggio della componentistica verrà trasferito a Flins, nel dipartimento delle Yvelines. Da parte sua, la direttrice generale, Clotilde Delbos ha definito il progetto “vitale”, anche per rilanciare l’alleanza con Nissan nel dopo Carlos Ghosn.

Articoli Correlati