CRONACHEԑ TOP NEWS

Richard Gere sui migranti: “Amo gli italiani, ma sono cambiati”

Richard Gere è stato protagonista indiscusso della conferenza stampa che avuto luogo a Lampedusa con tema la situazione dei migranti a bordo della nave Open Arms. La star di Hollywood, accompagnato per l’occasione da Oscar Camps, fondatore della Ong catalana e da Chef Rubio, ha voluto esprimere la sua opinione sulla vicenda e su come vede gli italiani: “Ho già avuto modo di dichiararlo in altre occasioni: amo gli italiani. Amo la loro anima, il loro cuore, il modo in cui affrontano la vita, amo il ‘casino’ degli italiani; ma qualcosa in questi ultimi due anni è cambiato.

L’attivista statunitense si è voluto soffermare sulle storie toccanti dal quale provengono i profughi in attesa di attraccare in un porto sicuro: “A differenza di quello che dicono i politici, i governi e qualche giornale, la maggior parte dei migranti sono cristiani. Hanno tutti toccato il mio cuore. Ho parlato con un gruppo di donne sulla nave: una nonna, con la figlia e i nipotini e la loro storia è orribile. Hanno minacciato di fare del male al resto della famiglia se la mamma dei bambini non si fosse concessa sessualmente più volte e lei si è sacrificata“. 

Incalzato dai cronisti su cosa pensi del ministro dell’Interno Matteo Salvini ha chiarito: “Non sono interessato a Salvini, i politici invece di aiutare queste persone le demonizzano e questo deve finire e può finire se lo facciamo finire noi. Il mio unico interesse è aiutare questa gente. Basta.

richard gere migranti

Inoltre eri sera altre 39 persone sono state tratte in salvo da Open Arms: l’imbarcazione, da giorni era ferma al largo di Lampedusa con 121 migranti a bordo, era partita la notte scorsa per la missione di salvataggio. A chiedere l’intervento era stata proprio Malta, che per l’occasione si è resa disponibile a trasferire su una motovedetta solo i 39 salvati e trasferirli a terra. Duro il commento di Open Arms, che parla di “decisione inammissibile”.

Alle parole “dell’ufficiale gentiluomo“, così è stato definito l’attore americano dopo la visita ai migranti sulla nave, ha replicato prontamente Salvini: “Richard Gere è incredulo per l’approvazione del Decreto Sicurezza Bis: sicuramente è colpito favorevolmente dalle scelte a favore delle Forze dell’Ordine e contro scafisti e criminali. L’Italia le attendeva da anni. In compenso, visto che il generoso milionario annuncia la sua preoccupazione per la sorte degli immigrati della Open Arms, lo ringraziamo: potrà portare a Hollywood, col suo aereo privato, tutte le persone a bordo e mantenerle nelle sue ville. Grazie Richard!“.

Duro anche il commento di Giorgia Meloni, che dalle proprie pagine social tuona: “Solo il 10% di chi è sbarcato illegalmente in Italia negli ultimi anni è donna. Ma se una star di Hollywood fa una comparsata a favore di telecamera su una nave ONG, spuntano moltissime donne. Ci prendono per scemi? Da quanto Open Arms e Richard Gere hanno concordato questo spot?

Norbert Ciuccariello

Loading...

Articoli Correlati