PERSONAGGIԑ PRIMO PIANO

Richard Gere sulla Open Arms, impazzano le battute sul web

Il giorno dopo che Richard Gere è salito a bordo della Open Arms, in compagnia del simpaticissimo Chef Rubio, il popolo del web si è scatenato a suon di tweet, post su Facebook e battute al vetriolo. Alcuni per manifestare la propria vicinanza alla Ong spagnola e ai propri sostenitori, altri per appoggiare Matteo Salvini, il quale non ha condiviso l’iniziativa della star hollywoodiana e ha espresso in un paio di occasioni la propria opinione.

La prima immagine che vogliamo segnalare è quella di copertina: arriva da Twitter, si vede Richard Gere chiedere curioso ad un migrante dai grossi bicipiti: “Ma tu de panca piana quanto arzi?”

Simpatico il fotomontaggio di Terre Impervie su Twitter, che mostra Chef Rubio abbrancato all’attore. L’immagine è tratta dalla scena finale del film “Ufficiale e gentiluomo”

Simpatico fotomontaggio di Terre Impervie (Twitter)

Delia Anfossi invece gioca su una dichiarazione del ministro dell’Interno e mette a confronto i due, mostrandoli a torso nudo e calzoncini corti. La richiesta al pubblico è di trovare le differenze.

Matteo Salvini e Richard Gere, bersagli delle battute sul web.

Da un’immagine tratta dal quotidiano spagnolo El Pais viene fatta notare la catenella d’oro al collo di uno dei migranti che attornia l’attore durante un video fatto a bordo. Inoltre alcuni internauti si chiedono come sia possibile che i due migranti a lato dell’attore abbiano lo stesso taglio di capelli.

richard gere battute web

Si ironizza ancora su Salvini, ritratto in una delle foto che circolano da giorni sul pomeriggio passato in discoteca a Milano Marittima . Il riferimento è sempre alla sulla battuta del leader leghista “Speriamo che si abbronzi“.

richard gere battute web

Simpatico e senza polemiche il Tweet di laBellavita che propone un breve estratto di un film di Leonardo Pieraccioni, nel quale chiede aiuto a “Riccardino”, cioè al poster di Richard Gere in “American Gigolò”.

Franky Longo gioca sul sex appeal di Richard Gere e afferma: “Ma tutte ste donne (sulla Open Arms) da dove sono sbucate? Ah vero. C’è Richard Gere

Chiudiamo con Matteo Salvini che si domanda: “Visto che i suoi amici della ONG hanno 180 immigrati a bordo, sono sicuro che il generoso milionario li ospiterà tutti nelle sue ville. Sbaglio???

A proposito della villa dell’attore su YouTube è disponibile un video che ritrae la splendida dimora.

Carlo Saccomando

Loading...

Articoli Correlati