POLITICAԑ TOP NEWS

Rousseau, un plebiscito di sì: sta per nascere il Conte bis

ROMA. Rousseau dice sì all’accordo con il 79% e dà il via libera al Governo giallo-rosso.  “Dalle 9 alle 18 hanno  espresso la propria preferenza 79.634 iscritti, su una base di aventi diritto che, alla mezzanotte del 2 settembre 2019, ha raggiunto il numero di 117.194 iscritti” fa sapere l’Associazione Rousseau. I “si” sono stati 63.146 (79,3%), i “no” 16.488 (20,7%).

Luigi Di Maio in conferenza stampa alla Camera ha sottolineato: “Adesso si passa all’ultimo miglio, la squadra di governo che deve lavorare per migliorare la qualità della gente. Non sarà un governo di destra o di sinistra, ma un governo che deve fare le cose giuste”. Il capo politico del Movimento sottolinea che “in meno di un mese si è risolta una crisi di governo, attraverso un metodo diverso, non nelle segrete stanze, ma con un percorso che viene dal lavoro fatto in questi anni, mettendo in piedi un programma, poi chiedendo un confronto su quel programma al Pd”.

Il premier Giuseppe Conte

Di Maio ha ringraziato Giuseppe Conte affermando di essere legato a lui da una “grande amicizia”, in risposta alle voci di tensioni nei giorni scorsi, e ne ha ricordato il ruolo di ” garante super partes”. Domattina Conte dovrebbe salire al Colle per sciogliere la riserva ed è probabile che già nel pomeriggio (o forse giovedì mattina) i ministri giurino davanti al Presidente della Repubblica.

“Il governo delle poltrone dura poco, non possono scappare dal voto per sempre. A testa alta, pronti a difendere gli Italiani e a tornare a vincere! Onore e dignità valgono più di 100 ministeri”, è stata la prima reazione di Matteo Salvini, affidata a Twitter.

Piero Abrate

Giornalista professionista dal 1990, in passato ha lavorato per quasi 20 anni nelle redazioni di Stampa Sera e La Stampa, dirigendo successivamente un mensile nazionale di auto e il quotidiano locale Torino Sera. È stato docente di giornalismo all’Università popolare di Torino.

Articoli Correlati