CRONACHEԑ LIGURIA

Rubano bici ma la polizia li segue in diretta con le telecamere

 LA SPEZIA. Quattro ragazzi di 18 anni, due italiani, un maghrebino e un dominicano, sono stati arrestati e posti ai domiciliari perché ritenuti responsabili del furto con spaccata in un negozio di biciclette dal quale hanno portato via bici per 20 mila euro. Tutti sono stati posti ai domiciliari con braccialetto elettronico. Il quinto componente della banda, minorenne, è stato denunciato al Tribunale dei minori.

Grazie alle registrazioni delle videocamere di sorveglianza, i poliziotti spezzini hanno potuto assistere alla spaccata, al furto e ‘seguire’ la gang fino a un bosco dove sono state nascoste le bici in attesa di essere rivendute. Le perquisizioni hanno portato al recupero di 3 delle 4 bici rubate.

Articoli Correlati