A TAVOLAԑ MOLISEԑ PRIMO PIANO

Sapori nostrani: la ricetta dei maccheroni alla molisana

I maccheroni alla molisana sono un tipico piatto di questa piccola regione ricca di storia e di tradizioni, a partire da quelle enogastronomiche. D’altro canto, la cucina molisana è molto semplice e legata alla tradizione. Come dire: alle cucine delle nonne. Si utilizzano carni, prodotti della pastorizia, pesce, legumi e verdure, ingredienti semplici di uso comune, insaporiti dagli aromi che la natura ci dona.

In Molise la lavorazione della pasta ha una notevole importanza, ed il piatto caratteristico in questo particolare settore gastronomico è costituito dai rinomati maccheroni alla chitarra, realizzati con il telaio rettangolare in legno di faggio, chiamato appunto “chitarra”.

Io ho utilizzato i Maccheroni di Pasta di Canossa che hanno un gusto speciale, come se fossero fatti in casa. Quello che vogliamo proporvi oggi è un primo piatto a base di pasta con pancetta insaporita dalla cipolla e dagli odori come il prezzemolo e il basilico con un tocco finale di peperoncino (ovviamente, se vi aggrada). Il risultato finale? Un piatto dal gusto davvero sorprendente.

maccheroni

Ingredienti (per 4 persone)

  • 320 g di maccheroni
  • 120 g di pancetta
  • 1 cipolla
  • 1 spicchio d’aglio
  • 50 g di pecorino
  • 2 peperoncini
  • 3 cucchiai d’olio extravergine d’oliva
  • 1 rametto di prezzemolo
  • 1 mazzetto di basilico
  • 2 pizzichi di sale
  • 2 pizzichi di pepe

Preparazione

Per prima cosa mettete a bollire abbondante acqua leggermente salata per cuocere i maccheroni. Nel frattempo in una larga padella scaldate l’olio extra vergine, tagliate la cipolla a fettine sottili e fatela soffriggere insieme allo spicchio di aglio intero sbucciato per qualche minuto.

Aggiungete la pancetta non appena la cipolla inizia ad appassire e lasciate rosolare per bene, condite con il peperoncino tagliato a fettine sottili, il prezzemolo ed il basilico e tenete da parte al caldo.

Non appena la pasta sarà cotta scolatela nella padella con il condimento, accendete il fuoco e saltate la pasta con 1 mestolo di acqua di cottura dalla pasta stessa. Ora, cospargete con il pecorino grattugiato e servite la pasta ancora caldissima. In tavola, aggiungete per concludere del prezzemolo fresco.

Piero Abrate

Tags

Piero Abrate

Giornalista professionista dal 1990, in passato ha lavorato per quasi 20 anni nelle redazioni di Stampa Sera e La Stampa, dirigendo successivamente un mensile nazionale di auto e il quotidiano locale Torino Sera. È stato docente di giornalismo all’Università popolare di Torino.

Articoli Correlati