CRONACHEԑ CAMPANIAԑ TOP NEWS

Scontro fra tre vetture nella metrò di Napoli, feriti fra i passeggeri

NAPOLI. Incidente intorno alle 7 tra tre treni della linea 1 della metropolitana di Napoli appena fuori dalla stazione Piscinola. Lo scontro è avvenuto tra un treno che dal deposito si stava immettendo sul binario 1 e che si è scontrato con un altro che viaggiava sullo stesso binario e che si apprestava a entrare in stazione. L’incidente ha coinvolto un terzo treno con molti passeggeri a bordo che era appena partito dal binario 2 della stazione di Piscinola. L’urto avrebbe fatto saltare tre porte del convoglio. Il macchinista del treno partito dal binario 2, coinvolto nell’incidente tra due treni che transitavano sul binario 1, è sotto choc ed è stato portato nell’ospedale Cardarelli di Napoli da un’ambulanza.

Secondo quanto si è appreso lamentava dolori a una gamba. Le sue condizioni di salute e quelle di altre nove persone, tutti passeggeri, anche loro trasportati nello stesso nosocomio, sono al vaglio dei sanitari. Sul posto sono intervenuti i carabinieri, i vigili del fuoco e il 118. Secondo una prima ricostruzione dell’accaduto sembrerebbe che non sia stato rispettato il segnale di stop dal treno che dal deposito si stava immettendo sul binario 1 e che si è scontrato con il convoglio che stava viaggiando sullo stesso binario per entrare nella stazione di Piscinola. E’ stato questo treno che ha poi urtato quello con numerosi passeggeri a bordo partito poco prima dal binario 2 della stessa stazione. Sono in corso le operazioni per evacuare i treni e sono state chiuse le fermate di Frullone, Chiaiano e Piscinola. Tutti gli ospedali della zona collinare sono stati allertati: 13 i feriti trasportati in ambulanza nei pronti soccorso, nessuno di questi è grave. Tre sono macchinisti, dieci i passeggeri del treno marciante, tutti in stato di choc. L’incidente potrebbe essere stato causato da un errore umano.  L’Azienda Napoletana Mobilità ha fatto anche sapere che vi potrebbero essere state “lievi conseguenze per i passeggeri”, ma sul posto i testimoni assicurano vi sarebbero già ambulanze per prestare loro soccorso. Non vi sarebbero comunque feriti gravi: nove in tutto i feriti e, tra questi, anche il macchinista di uno dei tre convogli che si sono scontrati. Non si conoscono i tempi di riapertura della tratta: sul posto anche le forze dell’ordine per coordinare i soccorsi e per le indagini del caso, che dovranno fare chiarezza sulle esatte dinamiche della vicenda e sulle eventuali responsabilità.

Articoli Correlati