FINANZA

Seduta negativa per piazza Affari e in Europa

Giornata negativa a Piazza Affari e anche per le borse europee. E’ stata la diretta e prevedibile conseguenza del rialzo dei tassi deciso dalla Fed. Per il 2019 la banca centrale americana ha anticipato due rialzi dei tassi di interesse, uno in meno di quelli annunciati in settembre. Ma quello che ha influito negativamente sono le stime per la crescita statunitense.
Per quanto riguarda l’Italia, oggi cè stato un lieve miglioramento dello spread, sceso fino a +251 punti base, con un calo di 4 punti base, mentre il rendimento del BTP a 10 anni è al 2,74%.
Piazza Affari non ha potuto capitalizzare gli effetti dell’accondo con l’Ue sulla manovra. Cosi lquella della borsa milanese, con il Ftse Mib che registra una discesa dell’1,07%.
Risultati positivo a Piazza Affari per i settori chimico (+0,90%), alimentare (+0,78%). Nel listino, le peggiori performance sono quelle delle materie prime e delle telecomunicazioni, che perdono rispettivamente il 3,51 e 2,01.

Per i singoli titoli si sono distinti Ferragamo, Campari. Tra i peggiori Tenaris, con -3,46%, Banca Mediolanum e Telecom

Articoli Correlati

Lascia un commento