CRONACHEԑ TOP NEWS

Sequetro Silvia Romano, le autorità somale ordinano 23 arresti

L’Alta Corte del South West State ha autorizzato 23 arresti, oltre il sequestro di alcuni beni, nei confronti di pirati e jihadisti appartenenti all’organizzazione Al-Shaabab e direttamente coinvolti nel sequestro di Silvia Romano, la cooperante italiana rapita il 20 novembre dell’anno scorso nel villaggio di Chakama in Kenya .

La notizia è stata diffusa da Adnkronos, che ha avuto accesso al rapporto della sezione specializzata anti-pirateria, documento firmato tra gli altri dall’italiano Mario Scaramella, docente alla South West State University e membro onorario della Alta Corte. Dal documento emerge come la 24enne milanese sia stata vittima di un sequestro per ragioni “politiche”, in quanto accusata dalla Jihad di fare proselitismo cristiano. Sempre secondo il rapporto Silvia sarebbe attualmente tenuta prigioniera da Al Shabaab, gruppo terrorista somalo affiliato ad Al Qaeda che opera nello stato del Sud West Somalia e in Jubaland.

Secondo le ricostruzioni fornite da fonti vicino all’intelligence nei confronti della volontaria della Onlus Africa Milele sarebbe stato utilizzato la stessa procedura adottata per le spie, ovvero quella di essere spostata più volte tra diversi gruppi interni all’organizzazione per ragioni di sicurezza.

In prima battuta la ragazza sarebbe stata presa in ostaggio da un gruppo di elite, denominato Amnyat, composto da nove somali e un quatariota; gruppo armato presso il quale la volontaria dovrebbe essere stata fino a fine settembre. In seguito sarebbe stata trasferita a Jilib nelle mani di altri cinque jihadisti, posti sotto il comando di ‘Sufayan’. Infine è stata trasferita nella regione di Bakool sotto la responsabilità del capo della locale cellula di Al-Shabaab e di suo figlio, entrambi legati ai vertici dell’organizzazione terroristica.

In molti tra persone, associazioni e partiti ad un anno esatto dal rapimento hanno voluto ricordare con un post sui social la storia di Silvia Romano. La speranza da parte di tutti è che Silvia possa essere ritrovata al più presto, per far sì che torni in Italia a riabbracciare famiglia e amici.

Carlo Saccomando

ALCUNI DEI POST PIU’ SIGNIFICATIVI PER SILVIA ROMANO

Articoli Correlati