SPORTԑ PRIMO PIANO

Serie A, finiscono tutte pari le tre sfide del primo pomeriggio

Bologna-Verona 1-1

BOLOGNA. Si chiude senza vincitori e vinti la sfida che ha visto protagoniste Bologna e Verona. Le due squadre, reduci da ottimi gironi d’andata, riprendono il loro cammino dividendosi la posta al termine di 90’ nei quali hanno provato in ogni modo a superarsi. Alla fine è 1-1. Sono i padroni di casa a passare avanti con la zampata di Bani su corner. Il difensore nel secondo tempo si fa espellere e gli ospiti spingono, trovando il pareggio con il neo entrato Borini, al debutto con il Verona. Veneti che rimangono in quota in classifica a quota 26, Bologna a 24.

Brescia-Cagliari 2-2

E’ finita 2-2 la sfida tra Brescia e Cagliari

BRESCIA. Finisce 2-2 la sfida tra Brescia e Cagliari. Balotelli, reduce da un attacco influenzale, parte dalla panchina: la coppia d’attacco di Corini è formata da Torregrossa e Donnarumma. Sono i sardi a sbloccare il risultato al 20’, la firma è di Joao Pedro che capitalizza di testa l’assist di Nandez e fredda Joronen. Il vantaggio rossoblù ha vita breve perché sette minuti più tardi un altro colpo di testa, questa volta di Torregrossa su suggerimento da calcio piazzato di Tonali, porta all’1-1 che ristabilisce le gerarchie. Il capitano del Brescia s’inventa una straordinaria conclusione mancina dalla distanza all’inizio della ripresa che sorprende Olsen e regala il 2-1 a Corini. Da una doppietta a una…doppietta: Joao Pedro firma il pari al 68’ su calcio di rigore. Pomeriggio da dimenticare per SuperMario: entra in campo e si fa cacciare con un doppio giallo per un intervento pericoloso e le conseguenti proteste nei confronti dell’arbitro.

Lecce-Inter 1-1

LECCE. Continua a rallentare l’Inter, che dopo il sofferto pareggio casalingo contro l’Atalanta ottiene lo stesso risultato sul campo di un Lecce di certo non nel miglior momento della stagione. I salentini venivano da quattro sconfitte consecutive e il rapporto conflittuale con il proprio stadio rendeva la sfida, almeno sulla carta, facilmente pronosticabile. Niente di più sbagliato: Antonio Conte torna dalla città che gli ha dato i natali con un solo punto e la consapevolezza che la corsa al titolo ora si fa più complicata. Allo stadio Vai del Mare 1-1 il risultato finale. Inutile la rete di Bastoni, ripresa dopo pochi minuti da Mancosu. L’Inter resta così in seconda posizione in classifica, a + 1 sulla Lazio (che ha una gara da recuperare), e a -2 dalla Juve, che questa sera può allungare a +5 con un successo sul Parma.

Piero Abrate

Giornalista professionista dal 1990, in passato ha lavorato per quasi 20 anni nelle redazioni di Stampa Sera e La Stampa, dirigendo successivamente un mensile nazionale di auto e il quotidiano locale Torino Sera. È stato docente di giornalismo all’Università popolare di Torino.

Articoli Correlati