SPORTԑ TOP NEWS

Serie A, le gare di oggi: Milan di misura sul Verona, bene Bologna, Spal e Roma

Va ai nerazzurri di Gasperini il match delle 12.30 a Marassi, vittoria per 2-1 che anticipa lo storico esordio in Champions League. Pericolosi Zapata e Kouamé, la sblocca al 76′ un rigore del neoentrato Muriel concesso dal Var (fallo di Cristian Zapata sul cugino Duvan). Un altro penalty trasformato da Criscito al 91′ fissa il pareggio, ma ai titoli di coda Zapata s’inventa il gol da tre punti. Primo ko in campionato per il Genoa scavalcato in classifica dall’Atalanta.

Il Bologna vince 4-3 col Brescia al Rigamonti e vola a quota 7 in classifica. La squadra di Corini inizia bene e si porta sul 3-1 al 45′ (doppietta di Donnarumma). Nella ripresa, dopo l’espulsione di Dessena per doppio giallo, i biancazzurri subiscono il ritorno dei rivali e finiscono ko: Palacio (56′) accorcia prima dell’autorete di Sabelli (60′) e del gol di Orsolini (80′). Le Rondinelle restano così ferme a 3 punti.  

Finice 2-1 per la squadra di casa il confronto tra Spal e Lazio. La squadra di Inzaghi, in vantaggio con Immobile su rigore (fischiato dopo il consulto del Var per un tocco di mano di Tomovic su un tentativo di Caicedo), non riuscire a chiudere il match, nonostante le occasioni di Luis Alberto prima e Caicedo. Un errore che paga a caro prezzo, perché, dopo una prima parte di ripresa più equilibrata, la Spal prende sempre più coraggio fino alla rete di Petagna al 63’: l’attaccante biancazzurro è bravissimo a controllare e a battere Strakosha con una precisa e potente girata. All’80esimo Kurtic sfiora la rete del vantaggio su calcio di punizione. La gioia per il centrocampista sloveno e per tutta la Spal arriva nel primo minuto di recupero, quando batte Strakosha con un preciso destro al termine di un’azione insistita sulla destra. 

Il Cagliari espugna il Tardini di Parma per 3-1 e cancella la casella zero in classifica. Palo di Alves poi gli ospiti passano in vantaggio al 23′ con Ceppitelli, che raddoppia di testa al 39′.  Nella ripresa Barillà accorcia su assist di Darmian. Olsen salva su Gervinho poi Simeone firma il 3-1. Nel finale gol annullato ad Alves e il Var non concede il rigore al Parma su mani di Klavan. Nel maxi recupero gol annullato a Joao Pedro.

Il Cagliari ha espugnato il Tardini di Parma: 3-1

All’Olimpico la Roma batte 4-2 il Sassuolo nel posticipo delle 18 della terza giornata di serie A, dilagando nel primo tempo ma tirando un po’ troppo i remi in barca nel secondo, quando gli emiliani sono riusciti a ridurre il pesante passivo con una doppietta di Berardi, ora capocannoniere con cinque reti. In poco più di mezz’ora di gara, i giallorossi hanno messo in cassaforte la prima vittoria stagionale, con le reti di Cristante, Dzeko, Mkhitaryan, in gol all’esordio, e Kluivert. Inevitabile un certo rilassamento e, complice una difesa non ancora impeccabile, il Sassuolo ha avuto qualche spazio in più per tentare una impossibile rimonta, comunque inseguita fino alla fine.

Il gol messo a segno da Piatek dal dischetto a Verona

A Verona il Milan ha battuto gli scaligeri per 1-0 (0-0) nel posticipo domenicale della terza giornata del campionato di serie A, giocato a Verona. Un successo non facile per i rossoneri di Giampaolo, che dal 21′ pt hanno giocato in vantaggio numerico per l’espulsione del veronese Stepinski ma non hanno quasi mai creato occasioni, ad eccezione di un palo di Calabria nella ripresa. Il Verona si è difeso con ordine, ha sfiorato il vantaggio con Verre, che ha anche preso un palo, ma ha dovuto cedere al 23′ per un rigore assegnato per fallo di mano di Gunter. Piatek non ha sprecato il tiro, rompendo il proprio digiuno. Nel finale, tra gli ultimi assalti di un Verona indomito, Calabria è stato espulso e salterà il derby di sabato prossimo.

Domani la terza giornata sarà completata dal posticipo tra Torino e Lecce. Inizio all’Olimpico Grande Torino alle ore 20.45

Loading...

Articoli Correlati