PIANETA ANIMALIԑ PRIMO PIANO

Stop agli animali in gabbia. Raccolte un milione di firme

“End the Cage Age”, l’Iniziativa dei cittadini europei (Ice), ha raggiunto il milione di firme per vietare le gabbie negli allevamenti dell’Unione europea: lo ha reso noto la campagna in un comunicato. Sono state 170 le organizzazioni di protezione animale, ambientale, e dei consumatori di tutta Europa riunitesi con lo scopo di promuovere un’Iniziativa dei Cittadini Europei, da proporre alla Commissione europea affinché presentasse una legge in materia. Il milione di firme era necessario alla decisione della Commissione in merito alla tutela di più di 300 milioni di animali tra scrofe, galline, conigli, anatre, quaglie, e vitelli. In Europa, infatti, questi esseri viventi passano gran parte della loro esistenza, a volte tutta, ingabbiati.

Stop agli animali in gabbia

Le 20 associazioni italiane aderenti all’iniziativa hanno dichiarato: «Quella di oggi è una pietra miliare per la protezione degli animali negli allevamenti, ma la lotta per porre fine all’uso delle gabbie non è finita. Dobbiamo continuare a raccogliere firme per fare sì che il parlamento europeo capisca che sono tanti, tantissimi i cittadini europei che vogliono che tutti gli animali siano liberi di muoversi, e non passino una vita di sofferenza dietro alle sbarre di una squallida gabbia». Vivere compressi in uno spazio inferiore a un foglio A4 è una forma estrema di limitazione della libertà, da cui è impossibile fuggire, secondo Compassion in World Farming (Ciwf), che lancia campagne contro le gabbie da anni.

stop animali gabbia, end the cage age
Stop agli animali in gabbia

“Non esistono gabbie che favoriscono un alto livello di benessere per gli animali, anche in caso di ottima gestione dell’allevamento. Le gabbie arricchite e quelle in colonia soddisfano alcuni dei bisogni psicologici e fisici degli animali, ma si tratta ancora di una gabbia. Una gabbia è sempre una gabbia!” si legge sul sito di Ciwf Italia, fondata nel 1967 da Peter Roberts, un allevatore inglese di vacche da latte che scelse di opporsi alla crescente intensificazione dei metodi di allevamento e all’impatto negativo che ne conseguiva sul benessere degli animali. Le associazioni italiane che hanno aderito all’Ice sono: Animal Law, Animal aid, Animal Equality, Ciwf Italia Onlus, Lega Nazionale Difesa del Cane, Legambiente, Amici della Terra, Il Fatto Alimentare, Terra Nuova, Slow Food, Confconsumatori, Lega per l’abolizione della caccia, Jane Goodall Institute, Terra! Onlus, Animalisti Italiani, Enpa, Lav, Partito animalista, Leidaa, Oipa, Lumen.

Simona Cocola

Loading...

Simona Cocola

Giornalista pubblicista torinese, ha iniziato a collaborare per la carta stampata nei primi anni dell'università, continuando a scrivere, fino a oggi, per diverse testate locali. Ha inoltre lavorato in una redazione televisiva, in uffici stampa, ha ideato una rubrica radiofonica, ed è autrice di due romanzi.

Articoli Correlati