CRONACHEԑ LIGURIA

Sul bus, a 88 anni faceva da palo al “socio” borseggiatore

CHIAVARI. Due uomini sono stati arrestati, per furto con destrezza in concorso, dagli uomini del commissariato di polizia di Chiavari: colti in flagrante per un borseggio su un autobus, sono sospettati di colpi analoghi, sui mezzi pubblici come sui mercati settimanali. Fino a qui niente di particolarmente originale, se non fosse che uno dei due ha la veneranda età di 88 anni. Quest’ultimo, di origini cilene, faceva infatti da palo al borseggiatore sessantenne, italiano. I due sono stati fermati e arrestati dagli agenti della Polizia di Chiavari, impegnati nel contrasto dei furti sui mezzi pubblici delle linee Atp, soprattutto ai danni di donne anziane.

L’attività investigativa era stata avviata dal Commissariato di Chiavari proprio in seguito a un borseggio commesso il 21 dicembre e l’attenzione si era concentrata sui due uomini, già con precedenti per questi reato. Così, venerdì una poliziotta in borghese è salita su un autobus diretto al centro di Chiavari ed ha notato il sessantenne che infilava la mano nella borsa di una anziana passeggera, coperto dal complice. Gli arrestati, privi di una fissa dimora in provincia di Genova, sono sospettati anche di altri borseggi compiuti nei mercati rionali del Tigullio. Accusati di furto con destrezza in concorso, sono stati processati per direttissima.

Piero Abrate

Giornalista professionista dal 1990, in passato ha lavorato per quasi 20 anni nelle redazioni di Stampa Sera e La Stampa, dirigendo successivamente un mensile nazionale di auto e il quotidiano locale Torino Sera. È stato docente di giornalismo all’Università popolare di Torino.

Articoli Correlati