• 26 Febbraio 2021
  • SPORT

Super Bowl, Amanda Gorman incanta con la sua poesia

Cos’hanno in comune i partecipanti alla finale di campionato di football americano e Amanda Gorman?

Entrambi hanno suscitato emozioni, la squadra di Tom Brady ha inaspettatamente battuto, nonostante fosse considerata sfavorita, i campioni in carica di Kansas City, la seconda ha recitato, prima della finale, una delle sue poesie incantando nuovamente, nonostante la sua giovanissima età, il pubblico presente e quello a casa.

Finale di Super Bowl: vittoria dei Buccaneers sui Kansas City

Nella notte tra domenica e lunedì in Florida, a Tampa, si è disputata la 55° edizione del Super Bowl della NFL che ha visto vincere contro ogni pronostico la squadra di casa i Tampa Bay Buccaneers per 31-9 battendo i favoriti ossia i Kansas City Chiefs. Ma la cosa più straordinaria ruota intorno alla figura di Tom Brady, il quarterback 43 enne in perfetta forma fisica, che ha disputato con i Buccaneers la sua prima stagione. Il campione ha così ottenuto, dopo aver vinto qualsiasi cosa nel football americano, la sua settima e meritata vittoria in dieci Super Bowl a cui ha preso parte nel corso della sua carriera permettendo l’arrivo ai playoff, probabilmente con il suo carisma e le sue capacità, di una squadra che non vi arrivava da ben tredici anni e regalando loro l’arrivo in finale dopo 18 anni.

La squadra di casa è stata la prima a giocare il Super Bowl nel proprio stadio, immensa, nemmeno a dirlo, la gioia dei tifosi per un evento che passerà certamente alla storia e verrà ricordato non solo per la vittoria ma anche per la meravigliosa poesia che è stata recitata prima dell’inizio della finale di campionato da Amanda Gorman, poetessa 22 enne divenuta famosa per essere stata invitata a recitare i suoi versi nel corso dell’insediamento di Joe Biden.

Amanda Gorman recita ‘Coro dei Capitani’ prima della finale del Super Bowl

La poetessa ha nuovamente incantato per i versi dedicati a tre americani che si sono distinti per valore e professione nel corso della pandemia. La Gorman nella sua ultima poesiaCoro dei capitani’ ha difatti parlato di tre figure simbolo: James Martin, un ex soldato,  Trimaine Davis, un insegnante e un’infermiera, Suzie Dorner.

Il primo, ex soldato di Pittsburgh,  si è contraddistinto oltre che per l’attività benefica a favore dei veterani di guerra, per aver trasmesso partite liceali in streaming per le famiglie degli studenti bloccate a casa; Il secondo Trimaine Davis, un insegnante di Los Angeles è stato provvidenziale fornendo nel corso della pandemia dispositivi elettronici e connessioni internet a tutti gli studenti che ne erano sprovvisti, la terza Suzie Dorner, di Tampa, un’ infermiera lodata nei versi, in rappresentante di tutti gli operatori sanitari americani, che hanno messo l’anima ed il cuore per salvare tante vite umane.

Qui i versi della poesia, tradotti in italiano per farvi comprendere la bellezza delle parole e la dedica profonda a quelli che Amanda definisce ‘Capitani’ ed ‘eroi’, al fondo dell’articolo potrete ascoltare voi stessi, dal video ufficiale, i versi in lingua.

Oggi onoriamo i nostri tre capitani

Per le loro azioni e il loro impatto in

Un momento di incertezza e bisogno

Hanno preso il comando

Superando tutte le aspettative e i limiti,

Elevando le loro comunità e i loro vicini

Come leader, guaritori ed educatori.

James ha sentito le ferite della guerra,

Ma questo guerriero condivide ancora

La sua casa con i bambini a rischio.

Durante il Covid, ha persino dato una mano

a far trasmettere in streaming il tanto amato football americano per famiglie e fan.

Trimaine è un educatore che gira senza sosta,

Fornisce alla sua comunità hotspot,

Computer portatili e laboratori tecnologici

Così che i suoi studenti abbiano tutti gli strumenti

Necessari per avere successo nella vita e a scuola.

Suzie è l’infermiera responsabile della terapia intensiva presso un ospedale di Tampa

Le sue cronache dimostrano che anche nella tragedia, la speranza è possibile

Ha perso le sue nonne a causa della pandemia,

E combatte per salvare altre vite nella zona di battaglia dell’ICU(ICU è il reparto di terapia intensiva),

definizione  vivente degli eroi in prima linea che rischiano la vita per la nostra.

Camminiamo con questi guerrieri,

Ci ricarichiamo con questi campioni,

E siamo portatori della chiamata dei nostri capitani!

Li celebriamo agendo con coraggio e compassione,

Facendo ciò che è giusto e giusto.

E mentre li onoriamo oggi

Sono loro che ogni giorno ci onorano

Erica Venditti

Erica Venditti, classe 1981, dal 2015 giornalista pubblicista. Dall'aprile 2012 ho conseguito il titolo di Dottore di Ricerca in Ricerca Sociale Comparata presso l’Università degli studi di Torino. Sono cofondatrice del sito internet www.pensionipertutti.it sul quale mi occupo quotidianamente di previdenza.

Articoli correlati