CRONACHEԑ PRIMO PIANOԑ VENETO

Tassa di sbarco e Ztl a pagamento per Venezia

VENEZIA. Ad appena un giorno di distanza da quando ieri sono stati approvati a maggioranza dal Consiglio comunale il Regolamento di applicazione del contributo di accesso al centro storico, “tassa di sbarco”, e la delibera per l’immediata esecuzione del provvedimento, una nuova decisione ha coinvolto Venezia. Il Consiglio comunale ha infatti confermato la creazione di una ztl a pagamento per le auto private in ingresso lungo il Ponte della Libertà, con lo scopo di disincentivare chi volesse aggirare il contributo di sbarco previsto per tutti gli altri vettori (navi, treni, lancioni), arrivando con l’auto al terminal di Piazzale Roma.

La zona a traffico limitato riguarderà i veicoli a motore in accesso a Venezia nel centro storico, prevedendo una tariffazione per gli accessi alla città antica che avvengono con mezzi motorizzati privati, al fine di preservare il patrimonio storico e ambientale della laguna. La delibera dà mandato alla Giunta di approvare le tariffe e gli atti per realizzare un sistema telematico di pagamento delle e di controllo elettronico degli accessi alla ztl.

Simona Cocola

Giornalista pubblicista torinese, ha iniziato a collaborare per la carta stampata nei primi anni dell'università, continuando a scrivere, fino a oggi, per diverse testate locali. Ha inoltre lavorato in una redazione televisiva, in uffici stampa, ha ideato una rubrica radiofonica, ed è autrice di due romanzi.

Articoli Correlati