DAL MONDOԑ TOP NEWS

Thailandia, ucciso il militare autore della strage nel centro commerciale

BANGKOK. Dopo un assedio durato ore è stato ucciso a Khorat, in Thailandia, l’autore della strage al centro commerciale di Nakhon Ratchasima. “Nessuno può sfuggire alla morte” – aveva minacciato sul suo profilo Facebook, il sergente thailandese di 32 anni, Jakraphanth Thomma, pistola in mano, passamontagna sul volto e uniforme militare, prima di compiere il massacro: 26 persone morte e altre 57 ferite.

“Non sappiamo perché l’abbia fatto. Sembrava impazzito”, ha dichiarato il portavoce del ministero della Difesa Kongcheep Tantrawanit. Secondo il premier thailandese Prayut Chan-o-cha, il sergente avrebbe compiuto il massacro per “un problema personale legato alla vendita di una casa” e alla successiva lite con la suocera. Il premier thailandese ha spiegato che le vittime non dovranno pagare i conti dell’ospedale per le ferite riportate ma che sarà tutto a spese del governo.

I media hanno mostrato le immagini del soldato che esce da un’auto di fronte a un centro commerciale e spara una serie di colpi, facendo scappare la gente. In un video si sentono chiaramente gli spari, in un altro si vede un uomo accasciato al volante di un’auto in una pozza di sangue.

Articoli Correlati