CRONACHEFINANZA

Tim scatta in Piazza Affari e il titolo conquista il 3%

MILANO. Vivendi “è pronta a dare credito” all’amministratore delegato Luigi Gubitosi e ha annunciato di essere disposta a ritirare la proposta di revoca nel Cda di Tim.  

E’ il segnale della pace in assemblea, con il presidente Fulvio Conti che specifica come “il nuovo corso di Tim è stato oggetto di contestazioni, polemiche e accuse” che ostacolano una “ordinata gestione e rischiano di distrarre dalle priorità operative: è giunto il momento di abbassare i toni e tornare a concentrarci sul successo industriale e commerciale di Tim”.  Gubitosi da parte sua ha annunciato che sul nuovo piano “siamo sicuri avrà successo” e che “stabilizzerà i ricavi e taglierà i costi”. Dopo che Vivendi ha comunicato l’intenzione di ritirare la richiesta di revoca di cinque consiglieri del gruppo telefonico, su cui si sarebbe dovuta esprimere oggi l’assemblea, Tim è scattata in Piazza Affari, con il titolo che avanza di circa il 3% a 0,557 euro.

Giuseppe Muri

Giornalista pubblicista dagli Anni Ottanta, si occupa di cronaca e di costume. Ha lavorato per un lungo periodo nelle redazioni di testate locali piemontesi. Appassionato di storia, ha svolto alcune inchieste legate a fatti importanti che hanno caratterizzato il Novecento italiano.

Articoli Correlati