CRONACHEԑ PUGLIA

Ucciso a coltellate dopo una mancata precedenza, fermato un pregiudicato

ANDRIA. È stato identificato e sottoposto a fermo un 50enne con precedenti penali, sospettato di avere ucciso ieri sera a coltellate il 28enne Giovanni Di Vito, dopo un litigio per una mancata precedenza a una rotatoria poco distante dal centro di Andria. Da subito gli agenti del commissariato di polizia si erano messi sulle tracce del presunto assassino, dopo avere ascoltato le testimonianze dei presenti che lo avevano visto allontanarsi a bordo di una Mercedes. I fatti: un uomo di 28 anni di Trani, Giovanni Di Vito, è morto dopo essere stato accoltellato durante un litigio per una mancata precedenza ad una rotatoria ad Andria. È accaduto la sera in via Puccini, poco distante dal centro della città. Sull’accaduto indagava la polizia che stava verificando quanto riferito da alcuni testimoni che avevano visto un automobilista a bordo di una Mercedes allontanatosi dopo il ferimento. Inizialmente si era pensato ad un malore, ma prestati i primi soccorsi è emersa subito l’estrema gravità della situazione: Di Vito era stato accoltellato e la lama gli avrebbe reciso l’aorta.

Trasportato d’urgenza all’ospedale Lorenzo Bonomo, malgrado i tentativi di salvarlo, il giovane era morto poco dopo. L’assassino era ancora in fuga, dopo essersi frettolosamente allontanato dal luogo litigio in seguito all’accoltellamento. Ma gli agenti della Polizia locale stavano conducendo le indagini, tentando di risalire all’identità dell’omicida e facendo ricorso alle testimonianze dei presenti e alle immagini delle telecamere di sorveglianza presenti in zona ce l’hanno fatta.

Articoli Correlati