SCIENZEԑ PRIMO PIANO

Una moneta col “buco nero” omaggia Stephen Hawking

LONDRA. La Zecca Reale britannica, a un anno dalla scomparsa del celebre astrofisico Stephen Hawking, ha rilasciato una moneta commemorativa da mezza sterlina che raffigura uno dei suoi soggetti preferiti: i buchi neri

Sulla moneta da cinquanta centesimi nero, sono incisi una serie di cerchi concentrici che rappresentano il modo in cui lo spazio si deforma in presenza di un buco nero, a causa dell’enorme attrazione gravitazionale. Inoltre è riportato il teorema che ne descrive il comportamento : S = (k * A * c ^ 3) / (4 * hbar * G). Lucy, figlia di Hawcking, ha manifestato grande gioia ai microfoni della BBC: “Penso che mio padre sarebbe contento di trovarsi accanto a Isaac Newton e Charles Darwin, che hanno in passato ricevuto lo stesso onore“.

Stephen Hawking

Il buco nero è una regione dello spazio in cui il campo gravitazionale è così forte che qualsiasi cosa giunga nelle vicinanze viene attratta e catturata, senza possibilità di sfuggire all’esterno. Può essere paragonato ad una Stella, caratterizzata da una massa dieci volte superiore a quella del Sole, che si contrae, aumenta la sua densità e crolla sotto il proprio peso concentrando la propria massa in un unico punto detto, appunto, buco nero.  Bisogna precisare che il fisico britannico aveva scoperto che i buchi neri non sono poi così neri perché, in base alle leggi della meccanica quantistica possono perdere materia ed energia sotto forma di radiazione, denominata radiazione di Hawking, finendo a poco poco per evaporare, in tempi molto lunghi. 

Articoli Correlati