ATTUALITA'ԑ TOP NEWS

Verifica norme anti Covid: in tutta Italia controlli dei Nas in palestre e piscine

In queste ore i Carabinieri del Nas stanno effettuando controlli a tappeto in palestre, piscine e altri centri sportivi di tutta Italia per verificare la corretta attuazione dei protocolli anti Covid negli impianti. Lo riporta l’Ansa. Oltre ad alcune palestre romane, tra le strutture ispezionate c’è anche il centro tecnico di nuoto di Frosinone affidato dal comune alla federazione italiana. 

Intervistato telefonicamente dall’Ansa, il presidente della Fin Paolo Barelli ha confermato la notizia: “Sì, il responsabile mi ha comunicato che c’è stata la visita dei Nas e che tutto naturalmente è risultato in regola. Noi dello sport siamo contenti di questa attività perché improntati alla lealtà e al rispetto delle regole. Se poi dovesse emergere qualche singolo non a posto con le norme, è giusto che paghi. Naturalmente, da cittadini, ci aspettiamo che gli stessi controlli vengano effettuati in cinema, teatri, ristoranti…”.

controlli palestre piscine
Il ministro dello Sport Vincenzo Spadafora

Ieri mattina il ministro per le Politiche Giovanili e per lo Sport, Vincenzo Spadafora, aveva commentato con grande entusiasmo su Facebook la decisione del Governo, guidato dal premier Conte, e dei governatori delle Regioni di tenere aperte palestre, piscine e centri sportivi a patto che seguano rigorosi protocolli e in sicurezza, come stanno verificando in queste ore i Nas.

“Non è facile assumere certe scelte – aveva sottolineato Spadafora – ma ho pensato non solo ai tanti gestori e ai lavoratori sportivi e a quanti frequentano le palestre per il proprio benessere psico-fisico, ma anche ai tantissimi giovani messi a dura prova dalle regole imposte dall’emergenza sanitaria.

“Del resto – ha evidenziato il ministro dello Sport -, nessuna evidenza scientifica denuncia focolai in relazione all’allenamento individuale nei luoghi controllati. Era peggio spingere migliaia di appassionati e di giovani nei parchi, piuttosto che proseguire in luoghi che rispettano regole e protocolli”. “Non mettete mai in dubbio che stia facendo l’impossibile, giorno e notte, per lo Sport!”, aveva infine concluso Spadafora.

Carlo Saccomando

Tags

Articoli Correlati