• 28 Gennaio 2021
  • CRONACHE

Viminale, record di sanzioni a Pasquetta: oltre 16mila denunciati

Record di denunciati a Pasquetta per il mancato rispetto delle misure di contenimento del Coronavirus. Il Viminale ha annunciato che sono state 16.545 le persone sanzionate per aver violato i divieti di spostamento, 88 per aver fornito false dichiarazioni e 29 per violazione della quarantena. Complessivamente sono state controllate 252.148 persone e 62.391 esercizi commerciali: 146 titolari di attività sono stati denunciati e per 63 è stata disposta la chiusura.

Tra le scusa più fantasiose inventate da alcuni cittadini fermati dalle forze dell’ordine spicca quella di una donna alla guida di un auto, fermata nei pressi di Milano, alla quale come di routine è stato chiesto il motivo per il quale si trovasse in viaggio. La signora ha risposto che era andata a fare la spesa ai genitori anziani, residenti in un altro comune, ed era di rientro verso casa con alcune buste della spesa nel bagliaio.

pasquetta oltre 16mila sanzioni

Gli agenti dopo aver domandato alla donna di aprire il baule posteriore per verificarne il contenuto hanno fatto un’insolita scoperta: quella di un uomo nascosto sul retro. L’agente, visibilmente sorpreso per l’accaduto ha cercato di sdrammatizzare la situazione affermando: “Scusi signora ma l’ha comprato sfuso o glielo hanno dato già impacchettato?“. Nonostante l’ironia della battuta ad entrambi sono stati sanzionati con una multa superiore ai 300 euro a testa. L’episodio è stato raccontato nel corso della trasmissione radiofonica “Chiamate Roma Triuno Triuno“, in onda su Radio Deejay, da un agente che per motivi di privacy ha voluto mantenere l’anonimato.

Carlo Saccomando

Tags

Articoli correlati