A TAVOLA

World Spirits Award 2019: Nardini fa incetta di premi

BASSANO DEL GRAPPA. Ieri all’interno dell’edificio Bolle Nardini, moderna opera di architettura del grande maestro Massimiliano Fuksas, si è svolta la World Spirits Award Celebration 2019, la prestigiosa competizione internazionale che valuta e classifica tutti i liquori e i distillati del mondo.

(www.nardini.it)

Al World Spirits Award 2019 hanno preso parte 117 contendenti e distillerie provenienti da 25 nazioni, per un totale di 485 etichette. Vastissimo l’assortimento: dai distillati per caffè e sigari al gin, dal rum alle acquaviti di frutta, ai distillati al 100%. Per giungere al risultato finale si è preso come metro di giudizio il sistema di valutazione WOB a 100 punti, creato appositamente per liquori e distillati. La perfetta obiettività e imparzialità del giudizio è stata garantita da una giuria internazionale di degustatori con anni di formazione e di esperienza alle spalle. I titoli conferiti premiano l’impegno delle distillerie e rappresentano un riconoscimento per prodotti assolutamente perfetti. Fedeli allo slogan “Simply the best in Spirits”, sono stati sottoposti al giudizio della giuria soltanto i prodotti migliori che hanno letteralmente entusiasmato i severi giudici.In totale sono state attribuite 485 medaglie di cui 48 doppi ori (16 agli «Spirits of the Year»), 238 ori, 188 argenti e 11 bronzi.

(www.nardini.it)

I padroni di casa dell’azienda Nardini, la più antica distilleria d’Italia e leader dal 1779 nel mercato delle grappe e dei distillati di eccellenza, sono riusciti a tenere alto il nome dell’Italia vincendo cinque medaglie. Nardini si è aggiudicata la medaglia d’oro con l’elegante Acqua di Cedro e con la Grappa Riserva Selezione Bortolo Nardini 7 anni, mentre Mandorla Nardini, l’Amaro Nardini e la Grappa Riserva Selezione Bortolo Nardini 15 anni, hanno vinto la medaglia d’argento. Sembra un segno del destino per la ditta Bortolo Nardini che con questi premi celebra degnamente i suoi 240 anni, a conferma del prestigio e dell’eccellenza di un prodotto che racconta una storia di tradizione ed esperienza. Proprio per questo importantissimo anniversario la storica distilleria italiana sarà presente al prossimo Vinitaly, di scena a Verona dal 7 al 10 aprile, e presenterà un’etichetta speciale dedicata ai 240 anni della grappa bianca.

Tags

Articoli Correlati