DAL MONDOԑ TOP NEWS

Yemen, 70 militari uccisi in un attacco missilistico

DUBAI. Strage di militari filogovernativi in Yemen. Almeno 70 soldati sono rimasti uccisi in un attacco missilistico dei ribelli Houti contro una moschea nella provincia di Marib, nella regione centrale del Paese. Lo riferiscono fonti mediche e militari. Decine i feriti.

La moschea si trova in un campo di addestramento militare a 170 km da Sanaa, e l’attacco, hanno riferito fonti militari, ha avuto luogo durante la preghiera del pomeridiana di ieri. Secondo fonti citate dalla tv Al Ekhbariya, il raid è stato sferrato con missili balistici e droni. Intanto, il presidente yemenita Abd Rabbo Mansour Hadi ha accusato gli Houti e condannato l’attacco definendolo “codardo e terroristico”, secondo l’agenzia ufficiale Saba.

Una guerra per procura è in corso da anni in Yemen tra l’Iran e l’Arabia Saudita, che dal 2015 è alla guida di una coalizione militare che tenta di riportare al potere il governo sunnita del presidente Hadi, che gli Houthi sciiti hanno allontanato dalla capitale Sanaa e ora ha la sua base nel porto meridionale di Aden. I ribelli Houthi, che controllano i principali centri urbani del Paese, non hanno per ora rivendicato l’attacco.

Articoli Correlati