CRONACHESTORIA

A Cesarea riescono le volte del principale porto della Giudea

CESAREA. Dopo cinque anni di scavi e di complessi lavori di restauro, sono stati ora aperti al pubblico ampi locali costruiti duemila anni fa da Erode il Grande a Cesarea, il principale porto del regno di Giudea. Si tratta di quattro possenti volte a botte – alte 7,5 metri e larghe 5 metri, per 21 metri di profondità – utilizzate in origine come magazzini nel molo del porto.

Erano alla base del Tempio di Augusto, l’imperatore a cui Erode aveva dedicato il porto, in quello che all’epoca era il cuore pulsante della città. Oggi sono state trasformate dalla Società per lo sviluppo di Cesarea in un Centro per visitatori, grazie a finanziamenti per 150 mln di shekel (35 mln di euro) da parte della fondazione dei Rothschild. “Il restauro della volte – hanno spiegato all’inaugurazione – e’ stato complesso perche’ esistevano preoccupazioni per la loro stabilità. Durante i lavori è stato notato che una parte delle volte originali era crollata e ricostruita in epoca bizantina con sistemi originali di edificazione”.

Articoli Correlati