SPETTACOLIԑ PRIMO PIANO

Ambiente e morte nel film di Todd Haynes”Cattive acque”

“Cattive acque” di Todd Haynes è un film green, ma anche un thriller, che uscirà al cinema il prossimo 20 febbraio con la Eagle.Nel cast, oltre Mark Ruffalo, Anne Hathaway, Tim Robbins, e Bill Pullman. Ispirato a una storia vera, tratta della vicenda di Robert Bilott (Mark Ruffalo), avvocato ambientalista, protagonista di una battaglia legale durata 19 anni contro il colosso chimico DuPont. Bilott rappresentò 70mila cittadini dell’Ohio e della Virginia, la cui acqua potabile era stata contaminata dallo sversamento incontrollato dell’acido perfluorooctanico.

Tutto inizia il 6 gennaio 2016, quando il New York Times parla di Bilott, socio dello studio legale Taft Stettinius & Hollister Llp, che ha scoperto come una sostanza chimica stava contaminando da anni una comunità rurale. Succede, infatti, che i Tennant, proprietari agricoli da generazioni, iniziano a perdere il bestiame, mentre la loro pelle si riempie di lesioni, gli occhi si cerchiano di rosso, una bava bianca gocciola dalla bocca, e i denti diventano neri. Convinto che la causa sia una fuoriuscita tossica dalla vicina discarica di Dry Run, dove l’impianto Washington Works di proprietà della DuPont scarica i suoi rifiuti, Wilbur Tennant prova per anni a ottenere inutilmente delle risposte. Disperato, alla fine si rivolge a Bilott, che da bambino aveva passato del tempo nella Virginia occidentale, a Parkersburg, non lontano dalla fattoria dei Tennant.

Articoli Correlati