CRONACHEԑ LOMBARDIAԑ TOP NEWS

Brescia, uccide la moglie e poi cerca di togliersi la vita

BRESCIA. Tragico caso di omicidio e tentato suicidio a Brescia. Un uomo di 79 anni ha ucciso la moglie e poi ha tentato di togliersi la vita. È successo in un’abitazione in via Lombroso. La vittima è Cristina Maiolini, insegnante in pensione di 62 anni. Antonio Gozzini, ex assistente tecnico scolastico, in cura per depressione, l’avrebbe prima tramortita con un mattarello e poi colpita alla gola e alla testa con un coltello. Quindi ha tentato di togliersi la vita tagliandosi le vene. È stato salvato da un amico al quale ha telefonato dopo il delitto.

Stando alle prime informazioni emerse, pare che la coppia in pensione fosse da tempo alle prese con una crisi depressiva. Sul posto sono accorsi i soccorritori del 118 e la polizia. I sanitari hanno tentato di soccorrere la donna, ma gli sforzi sono stati vani. L’uomo è stato trasportato d’urgenza in ospedale.

Piero Abrate

Giornalista professionista dal 1990, in passato ha lavorato per quasi 20 anni nelle redazioni di Stampa Sera e La Stampa, dirigendo successivamente un mensile nazionale di auto e il quotidiano locale Torino Sera. È stato docente di giornalismo all’Università popolare di Torino.

Articoli Correlati