• 26 Settembre 2022
  • ECONOMIA

Contenere i consumi di gas: il Mite pubblica un vademecum

Il Mite ha pubblicato un regolamento per aiutare gli italiani a contenere i consumi di gas. L’obiettivo che si prefigge è quello di “realizzare da subito risparmi utili a livello europeo a prepararsi a eventuali interruzioni delle forniture di gas dalla Russia“. Tra le misure previste spicca la riduzione di 1 grado per il riscaldamento degli edifici, da 17 con più o meno 2 gradi di tolleranza per gli edifici adibiti ad attività industriali, artigianali e assimilabili, da 19 con più o meno 2 gradi di tolleranza per tutti gli altri edifici.

Domani il piano elaborato dal ministro della transizione ecologica, Roberto Cingolani, approderà al Consiglio dei ministri. Il tutto mentre il governo sta cercando di reperire risorse per contenere l’aumento dei costi del gas, per un totale di circa 10 miliardi di euro. Tra le misure che potrebbero essere messe in atto a breve sono presenti la proroga del credito di imposta sulle bollette delle imprese energivore e Cassa integrazione per due mesi.

Stimato un risparmio di circa 5,3 miliardi di metri cubi di gas

Secondo quanto afferma il Mite le stime dell’impatto di tutte le misure di contenimento adottate potrebbero portare ad un potenziale di circa 5,3 miliardi di metri cubi di gas, considerando la massimizzazione della produzione di energia elettrica da combustibili diversi dal gas (circa 2,1 miliardi di Smc di gas) e i risparmi connessi al contenimento del riscaldamento (circa 3,2 miliardi di Smc di gas). A cui si aggiungono le misure comportamentali da promuovere attraverso campagne di sensibilizzazione degli utenti ai fini di un comportamento più virtuoso nei consumi. Per questo sul sito del Mite si trovano le faq e le buone pratiche da adottare per gli italiani.

Il comportamento virtuoso degli italiani potrebbe aumentare ancora di più la riduzione dei consumi

I limiti di esercizio degli impianti termici, rispetto a quanto previsto dal comma 2 dell’articolo 4 del DPR n.74/2013, sono ridotti di 15 giorni per quanto attiene il periodo di accensione (posticipando di 8 giorni la data di inizio e anticipando di 7 giorni la data di fine esercizio) e di 1 ora per quanto attiene la durata giornaliera di accensione“. Lo si legge nel Regolamento del Mite per il contenimento dei consumi di gas in cui si precisa tuttavia che sono fatte salve le utenze sensibili, come ad esempio ospedali, case di ricovero e strutture simili.

Il regolamento del Mite afferma che l’insieme del contributo atteso dalle misure adottate dal Mite assieme a misure comportamentali volontarie nell’uso efficiente dell’energia porterebbe ad una riduzione dei consumi coerente con il 15% del Regolamento UE, pari quindi almeno a 8,2 miliardi di metri cubi di gas naturale.

Tags

Norbert Ciuccariello

Classe 1976, fondatore del quotidiano web nazionale il Valore Italiano e del quotidiano locale Torino Top News. Oltre a ricoprire l'incarico di editore e giornalista pubblicista è un imprenditore impegnato nel settore della moda e della contabilità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati