ATTUALITA'ԑ PRIMO PIANO

È allerta furti in tutta Italia: come proteggersi dai ladri al meglio

È allerta furti in tutta Italia, soprattutto nei piccoli centri abitati. A dirlo sono le pagine di cronaca dei quotidiani ovviamente, ma anche i profili Facebook personali dei cittadini e i gruppi social dedicati. Il passaparola tramite i social network viene utilizzato come una vera e propria arma di difesa oggi come oggi, attraverso la quale raccontare la propria esperienza e dare consigli utili a chi abita a poca distanza per proteggersi al meglio dagli attacchi dei malviventi.

Stando a quanto viene raccontato attraverso i social network, in questo periodo i ladri non aspettano più la notte per provare ad accedere alle case né attendono l’assenza dei proprietari.

I ladri infatti provano a fare i loro colpi durante l’ora di cena o poco prima, quando sono consapevoli che la famiglia al completo è in cucina o in soggiorno. Provano ad accedere quindi dalle finestre delle camere da letto, dove vanno alla ricerca di soldi in contanti e gioielli, e fuggono prima che i proprietari possano rendersene conto. Sono ladri scaltri, furbi e davvero molto silenziosi e infatti nella maggior parte dei casi i proprietari si rendono conto dell’effrazione quando ormai sono riusciti a fuggire lontano.

come proteggersi dai ladri

Proteggersi da questi furti è di fondamentale importanza, per mettere al riparo i propri beni, ma anche per evitare di trovarsi faccia a faccia con questi ladri. Non è infatti possibile sapere cosa potrebbe accadere cogliendoli sul fatto. Potrebbero infatti anche essere armati.

Per proteggersi, è prima di tutto fondamentale acquistare un sistema antifurto. Per fortuna gli antifurti casa oggi disponibili in commercio non hanno costi esagerati come un tempo. Sono anzi alla portata di tutte le tasche. Il consiglio che possiamo darvi è di acquistare i modelli senza fili, che sono più semplici da installare e da gestire e che permettono di controllare la propria abitazione anche da remoto, direttamente da smartphone oppure da tablet.

Ovviamente è bene controllare che i sensori siano di altissimo livello, sensibili ma allo stesso tempo capaci di riconoscere se davvero c’è un ladro che sta provando ad entrare in casa o se non si tratti piuttosto del gatto, del cane, di un uccellino di passaggio. È inoltre importante controllare che il sistema permetta di contattare in modo immediato la centrale operativa, così che sia possibile ottenere il supporto dalle autorità quanto prima.

Grazie alla presenza di un buon sistema di allarme è possibile evitare di intraprendere atti eroici di alcun tipo che potrebbero anche mettere a repentaglio la propria vita. Il rumore dell’allarme dovrebbe far fuggire i ladri infatti prima che possano rubare alcunché e comunque un le forze dell’ordine arrivano nel giro di pochi minuti, così da coglierli sul fatto o da permettere di inseguirli per strada.

E se i ladri invece provano ad accedere alle altre stanze comunque, magari alla ricerca della cassaforte? Niente atti eroici, meglio stare calmi e collaborare per evitare spiacevoli conseguenze, e attendere che arrivino le forze dell’ordine.

Carlo Saccomando

Articoli Correlati