DAL MONDOSPORTԑ TOP NEWS

F1, doppietta Mercedes in Australia: Bottas-Hamilton

MELBOURNE. Un grande Valtteri Bottas ha messo tutti in fila nella gara d’apertura della stagione 2019 di Formula Uno. Il pilota finlandese della Mercedes ha preceduto il compagno di squadra Lewis Hamilton, attardato di 20″ 866, mentre sul terzo scalino del podio è salito Verstappen che sino all’ultimo ha cercato di portare via il secondo scalino del podio al campione del mondo in carica. Il dominio della Mercedes, almeno per quanto riguarda Bottas, non è mai stato in discussione: una superiorità schiacciante. “E’ stata di sicuro la mia miglior gara di sempre – ha commentato a caldo il finlandese -. Io stavo benissimo e la macchina andava in modo perfetto”. Per Bottas si tratta della prima vittoria dopo un 2018 di completo digiuno, avendo vinto l’ultima gara nel 2017 ad Abu Dhabi.

In ombra le Ferrari, dalle quali si aspettava molto di più dopo i test promettenti di Barcellona: al quarto posto è giunto Vettel (a 57 secondi dal vincitore), quinto Leclerc. Mai così male le rosse da quattro anni a questa parte. Di sicuro servirà una svolta già dal Bahrein, anche se il gap sembra piuttosto ampio e difficile da colmare.

Valtteri Bottas ha fatto registrare anche il giro più veloce

Da segnalare l’ottavo posto di Raikkonen con l’Alfa Romeo, mentre Giovinazzi ha disputato una gara anonima, chiusa in quindicesima posizione. Giornata da dimenticare per Daniel Ricciardo, che in avvio per passare Perez ha distrutto nell’erba il musetto e ha compromesso la sua gara (finita poi con ritiro al 30° giro).

Bottas ha conquistato anche il giro più veloce (fatto registrare proprio nel finale di gara) e questo in base al nuovo regolamento gli garatisce un punto in più in classifica.

Così all’arrivo. 1. Valtteri Bottas (Mercedes) (punto di bonus per il giro veloce in gara); 2. Lewis Hamilton (Mercedes); 3. Max Verstappen (Red Bull); 4. Sebastian Vettel (Ferrari); 5. Charles Leclerc (Ferrari); 6. Kevin Magnussen (Haas); 7. Nico Hulkenberg (Renault); 8. Kimi Raikkonen (Alfa Romeo); 9. Lance Stroll (Racing Point); 10. Daniil Kvyat (Toro Rosso); 11. Pierre Gasly (Red Bull); 12. Lando Norris (McLaren); 13. Sergio Perez (Racing Point); 14. Alexander Albon (Toro Rosso); 15. Antonio Giovinazzi (Alfa Romeo); 16. George Russell (Williams); 17. Robert Kubica (Williams). Ritirati: Romain Grosjean (Haas) , Daniel Ricciardo (Renault), Carlos Sainz (McLaren).


Piero Abrate

Giornalista professionista dal 1990, in passato ha lavorato per quasi 20 anni nelle redazioni di Stampa Sera e La Stampa, dirigendo successivamente un mensile nazionale di auto e il quotidiano locale Torino Sera. È stato docente di giornalismo all’Università popolare di Torino.

Articoli Correlati