SPETTACOLIԑ PRIMO PIANO

Jovanotti: sette nuove canzoni e in arrivo il Jova Beach Party

Il prossimo 6 luglio dalla spiaggia di Lignano Sabbiadoro partirà il Jova Beach Party estate 2019, un progetto itinerante, in collaborazione con il Wwf, dal pomeriggio alla notte su 15 spiagge italiane, che si concluderà il 31 agosto a Viareggio. Addirittura ci si potrà sposare, come si legge sul sito dell’artista: “I sindaci mi hanno dato la fascia, quindi candidatevi che vi sposo io”. E se tutto ciò non è abbastanza, qualche giorno fa è uscito a sorpresa l’Ep, che porta il nome del tour, con sette nuove canzoni (Polydor), e in forma sperimentale. Si tratta di una playlist di Lyric video con i brani in versione cartoon, sviluppati dai fratelli Dan&Dav insieme a Colormovie che ha curato il montaggio e gli effetti speciali. «Per visualizzare l’idea che stava nascendo serviva un po’ di musica, qualcosa di nuovo, senza pressione, per il piacere di immaginare la gente che balla». E, infatti, si capisce subito che l’idea è quella di una festa energica e vitale, all’insegna di Jovanotti: «È pura passione per la musica – dice Lorenzo –, niente altro che passione per la musica e per quello che la musica fa accadere».

Jovanotti, jova beach party
Foto dalla pagina Facebook di Jovanotti

Non tutto, però, è rose e fiori per il cantante romano. Sulla sua pagina Facebook si sono riversati molti commenti di persone irritate perché su una delle spiagge del tour le ruspe stavano causando danni al Fratino, un uccello che per nidificare sceglie proprio gli ambienti sabbiosi della costa. Il Wwf aveva già chiesto ai Comuni di evitare operazioni di pulizia dei litorali mediante l’utilizzo di ruspe, o di qualsiasi altro mezzo meccanico, che avrebbero potuto distruggere nidi di fratino o di tartaruga. Jovanotti si era pronunciato, sottolineando che il concerto sarebbe arrivato dopo la nidificazione dell’uccello e l’abbandono della spiaggia, ma, cadendo a luglio, alla fine la data a Torre Flavia a Ladispoli è stata cancellata.

Simona Cocola

Loading...

Simona Cocola

Giornalista pubblicista torinese, ha iniziato a collaborare per la carta stampata nei primi anni dell'università, continuando a scrivere, fino a oggi, per diverse testate locali. Ha inoltre lavorato in una redazione televisiva, in uffici stampa, ha ideato una rubrica radiofonica, ed è autrice di due romanzi.

Articoli Correlati