SPORT

Judo: Italia seconda nel medagliere dell’European Cadet Cup

Grande soddisfazione in casa azzurra per il secondo posto raggiunto nel medagliere dell’European Cadet Cup, che è stata di scena nel weekend a Zagabria. Nella seconda ed ultima giornata della competizione, svoltasi domenica nella capitale croata, l’Italia ha conquistato la medaglia d’oro grazie alla grande gara di Asya Tavano nei +70 kg, l’argento con Carolina Mengucci nei 70 kg ed il bronzo con Sara Lisciani nei 57 kg. A queste vittorie si aggiunge l’oro nei 40 kg con Chiara Dispenza, due secondi posti con Sara Russo nei 52 kg e Samuel Salvo nei 66 kg e tre terzi posti con Emma Stoppari e Asia Avanzato nei 44 kg e Giulia Carnà nei 48kg .

Grazie a questi importanti risultati la compagine azzurra chiude al secondo posto nel medagliere del torneo con due ori, tre argenti e quattro bronzi. Il direttore tecnico della nazionale Raffaele Toniolo ha dichiarato: “Ad una sola settimana di distanza dai Campionati Italiani i nostri Cadetti si sono fatti onore anche in Europa conquistando 9 medaglie a Zagabria, migliorando così in quantità e qualità il risultato 2018. Zagabria ha concluso il primo periodo delle tappe europee del World Tour Cadets e si può dire che anche per il 2019 i nostri Under 18 saranno in grado di regalarci soddisfazioni”.

Al centro l’oro di Chiara Dispenza (Fijlkam)

La vincitrice dell’oro Asya Tavano ha voluto esprimere la grande soddisfazione per il trionfo: “Sto vivendo un momento magico, abbinare il titolo italiano Cadetti ed il 1° posto in una gara di European Cup di livello come questa di Zagabria, è stato un risultato fantastico che mi ripaga del duro lavoro che sto facendo in palestra. Soprattutto nella semifinale con la moldava ed in finale con la francese ho espresso il mio judo di attacco ed ora spero di conquistare un altro podio in Europa, ma vestendo la maglia della nazionale. Domani di nuovo al lavoro in palestra per continuare a crescere”.

In Marocco invece, sono stati impegnati gli atleti italiani senior per la terza giornata di gare nel Grand Prix a Marrakech. È stata una giornata meno positiva delle precedenti nonostante l’impegno profuso dai nostri atleti. Domenico Di Guida nei 90 kg ha vinto contro il canadese Krieber Gagnon e con lo sloveno Lackovic, ma è stato fermato prima dei quarti, così come Linda Politi nei 78 kg che ha superato Arziqi, atleta di casa, mentre Melora Rosetta (78), Eleonora Geri ed Elisa Marchiò (+78) si sono fermate al primo turno.

Un’altra medaglia è arrivata anche da Uster, in Svizzera, ad aggiungersi al primo posto ottenuto ieri nei 66 kg da Mattia Miceli ed ai terzi posti di Alessandro Aramu nei 60 kg, Elisa Adrasti nei 48 kg e Chiara Palanca nei 52 kg, si è aggiunto oggi quello di Tiziano Di Federico nei +100 kg . Nella stessa competizione è impegnato il campione olimpico in carica Fabio Basile.

Articoli Correlati