SPORTԑ PRIMO PIANO

Mondiale rugby: annullata Italia-All Blacks per colpa del tifone Hagibis

L’avventura al mondiale della Nazionale di rugby, che si sta svolgendo in Giappone, si conclude in maniera inaspettata: l’attesissima sfida tra gli azzurri e gli All Blacks non verrà disputata a causa dell’arrivo anticipato del tifone Hagibis. L’evento metereologico ha costretto gli organizzatori ad annullare due match: Nuova Zelanda-Italia e Inghilterra-Francia.

L’agenzia meteorologica giapponese ha messo all’erta la popolazione avvertendo che il potente tifone potrebbe portare pericolose piogge torrenziali nelle parti centrali del Paese tra sabato e domenica, giornata nella quale si sarebbero dovuti disputare i due incontri.

Italia – All Blacks annullata – Immagine del tifone Hagibis (Twitter Serie B)

È la prima volta nella storia di questo sport che una o più partite di Coppa del Mondo vengano annullate a tavolino. A causa dell’annullamento da regolamento entrambi gli incontri vengono iscritti a referto con un pareggio a tavolino per 0-0, con due punti assegnati ad ogni squadra. In virtù di questo risultato l’Italia chiude il girone B in terza posizione con un totale di 12 punti, frutto di 2 vittorie, 1 pareggio ed 1 sconfitta, dietro Nuova Zelanda e Sudafrica, rispettivamente a 16 e 15 punti.

La terza piazza non è sufficiente agli azzurri a raggiungere i quarti di finale, ma rappresenta il miglior risultato di sempre. Certo con una vittoria la Nazionale guidata da Connor O’Shea avrebbe potuto raggiungere la qualificazione matematica, ma considerando la differenza tecnica tra le due squadre l’impresa si sarebbe rivelata alquanto complicata, anche se non impossibile. Mentre per quanto riguarda il girone C Inghilterra e Francia, nonostante il pareggio obbligato passano agevolmente il turno e approdano ai quarti di finale.

italia all blacks annullata
Italia – All Blacks annullata. Twitter (Eurosport)

Intanto Nuova Zelanda, Sudafrica, Francia e Inghilterra attendono curiose gli ultimi match dei gironi A e D per conoscere quali saranno gli avversari nelle prossime sfide ad eliminazione diretta.

Carlo Saccomando

Articoli Correlati