• 26 Febbraio 2021
  • SPORT

Mondiali Cortina, oro nello slalom gigante per la svizzera Gut-Behrami

Mondiali da incorniciare per Lara Gut-Berami che dopo il trionfo nel SuperG e il bronzo nella discesa libera oggi mette al collo un’altra medaglia d’oro grazie alla vittoria nello slalom gigante. La sciatrice svizzera diventa insieme alla statunitense Shiffrin l’atleta con il maggior numero di medaglie in questa rassegna iridata (tre) e raggiunge il collega austriaco Vincent Kriechmayr a quota due ori.

La 29enne ticinese nella pista Olimpia delle Tofane di Cortina chiude la gara con un tempo di 2’30”66 e riesce a beffare la favorita Mikaela Shiffrin, in vetta al termine prima manche, per soli due centesimi. Bronzo per Katharina Liensberger distanziata di appena nove centesimi dalla prima posizione. L’austriaca aveva conquistato appena due giorni fa l’oro nel parallelo in coabitazione con l’azzurra Marta Bassino.

Lara Gut, secondo oro a Cortina per la sciatrice svizzera di origine italiana

Lara grazie a questa vittoria entra di diritto nella leggenda dello sci elvetico: erano 34 anni che un’atleta svizzera non riusciva ad ottenere due ori in un mondiale. Le ultime due erano state Maria Walliser e Erika Hess ai mondiali casalinghi di Crans-Montana (Svizzera) del 1987. Grazie a questa vittoria il suo palmares iridato da professionista raggiunge quota 8 medaglie, che si aggiungono ad un bronzo olimpico, una Coppa del Mondo generale e due Coppe del Mondo di Super-G.

Un’ impresa che assume un valore ancora più sorprendente se si pensa che 4 anni fa la sciatrice nata a Sorengo, ma di origine italiana (la mamma Gabriella Almici è originaria di Zone, in Lombardia), aveva subito un grave infortunio ai legamenti del ginocchio sinistro durante i mondiali di St. Moritz 2017.

Tra le curiosità ce n’è una degna di nota per gli appassionati di sport, soprattutto quelli italiani: dalla stagione 2018/19 Lara ha chiesto e ottenuto dalla FIS (Federazione Internazionale Sci) di aggiungere il cognome del coniuge al proprio. E per chi non lo sapesse il marito è il calciatore svizzero, di origine kosovara, Valeri Behrami attualmente in forza al Genoa. Il roccioso centrocampista ha un trascorso ad alto livello in diversi club italiani ed esteri tra cui Verona, Lazio, Fiorentina, Napoli e Udinese.

Mondiali di Cortina: slalom gigante amaro per la ‘Valanga azzurra’

E a proposito di ‘Valanga rosa’ la performance delle atlete italiane si è rivelata alquanto deludente: dopo le dichiarazioni della Bassino che l’altro ieri dopo la vittoria del primo oro mondiale in carriera aveva affermato di credere molto nella gara di oggi ha dovuto accontentarsi, per così dire, di un misero 13esimo posto.

La gara della cuneese è stata condizionata da una prima manche anonima chiusa con il 15esimo tempo a oltre un minuto e mezzo dalla Shiffrin. Chiude al 26simo posto Laura Pirovano a 6″51 dalla vetta, mentre Elena Curtoni non è partita nella seconda manche. Fuori dalle posizioni che contano anche Federica Brignone uscita nella prima frazione.

Articoli correlati