CRONACHEԑ TOP NEWS

Morgan, domani lo sfratto: “Questa nuova sofferenza come un lutto”

ROMA. Domani, martedì 25 giugno, è previsto lo sfratto di Morgan, all’anagrafe Marco Castoldi, dalla sua casa di Monza, in esecuzione del pignoramento deciso dal Tribunale di Monza a fine 2017. Il 14 giugno scorso era stato concesso un ulteriore rinvio per ragioni di salute.

Attraverso una nota diffusa sul suo sito www.morganofficial.it , ha pubblicato una lunga lettera aperta nel quale si è rivolto direttamente al nuovo acquirente della casa. In una conversazione Whatsapp tra i due, resa pubblica, l’artista invita l’uomo a prendere un caffè insieme a casa sua per conoscersi personalmente e poter parlare per eventualmente comprendersi reciprocamente. Il massaggio poi prosegue così: “…penso che sia una cosa umanamente dignitosa poter affrontare con buon senso e maturità questa cosa che per me rappresenta un grande dolore che si aggiunge ad una vita complessa e tragica, che trova un senso nella creatività me è innegabilmente piena di ferite. – Morgan infine conclude affermando – Io devo elaborare questa nuova sofferenza come si elabora un lutto, con forza e statura morale, credo che raccontarti cosa troverai qui dentro possa aiutarti nel passaggio.

Morgan Sfratto
Morgan (www.morganofficial.it)

Morgan nella lettera scrive che l’uomo in un primo momento lo ha spiazzato accettando l’invito, salvo poi non rispondere più alle sue telefonate e messaggi. In altri passaggi dello scritto, in merito al destino di quella che lui chiama “la casa gialla“, il cantautore racconta di come non sia preparato psicologicamente e tecnicamente allo spostamento di centinaia di strumenti, dischi e vinili, quadri, nastri, bobine, lo studio di registrazione, spartiti musicali, libri e fotografie. Materiale di valore inestimabile sia a livello affettivo che economico. Inoltre si rivolge ad amici ed estranei che: “Gli estranei e il pubblico blaterano fesserie senza sapere i fatti, gli amici dicono tutti un sacco di cose belle ma di chi si è fatto vedere veramente saranno stati una decina, che avranno la mia riconoscenza per la vita, gli altri, bah, amici a parole.”

Un’altra accusa che lancia Morgan, è di essere stato abbandonato dalla famiglia, accusando le famiglie delle due sorelle di avere a disposizione una casa disabitata, appartenuta alla nonna materna, e di non metterla a disposizione. Inoltre le addita di aver truffato il padre e di averlo portato al suicidio per una mera questione legata ai beni materiali e all’eredità.

Morgan (www.morganofficial.it)

La mamma di Morgan, sempre in una conversazione whatsapp resa pubblica, prova a consolarlo: “So che la cosa per te ha tanti ricordi ma uno giovane come te ha anche bisogno di cose nuove. Confido in una tua maturità. Sorridi il lavoro ti va bene, hai tanta gente che ti vuole bene, sei un musicista“.

Carlo Saccomando

Articoli Correlati