SPORT

Per “Ringhio” panchina a rischio già contro il Frosinone

 La panchina di Rino Gattuso, “Ringhio” per i cuori rossoneri, torna a traballare e, per il pronto riscatto o il tracollo definitivo, saranno decisive le ultime due sfide del 2018, contro Frosinone e Spal. Ma una grossa fetta di panchina è già in gioco con la trasferta in terra frusinate di mercoledì alle 12,30. Ma se per la sostituzione del tecnico si fanno i nomi di Conte, Donadoni e Wenger, le colpe per la seconda crisi di stagione – la prima è stata superata con due gol di Romagnoli a tempo scaduto – vanno divise con la dirigenza, che ha messo a disposizione una rosa senza i ricambi adeguati.

I rinforzi dell’estate, per un motivo o per un altro, hanno finora deluso le aspettative: Caldara – scambiato alla pari con Bonucci – non si è mai visto, prima di interrompere bruscamente la stagione per una lesione al tendine d’Achille; Laxalt e Castillejo, arrivati per Lapadula e Bacca, sono semplici comprimari e non hanno lasciato alcuna impronta; Bakayoko ha trovato un po’ di continuità di rendimento solo per i contemporanei infortuni di Biglia e Bonaventura; nemmeno Higuain riesce a fare la differenza, tanto da essere al centro di alcune voci su un ipotetico scambio con Alvaro Morata del Chelsea. L’argentino, accolto in pompa magna come l’uomo della Provvidenza, si è trasformato presto in un caso: non segna da 8 gare e soprattutto continua ad avere atteggiamenti indisponenti verso i compagni che non lo servono e di nervosismo immotivato verso gli arbitri. E rischia di non portare troppe gioie nemmeno il mercato di gennaio, con la scure della sentenza Uefa (12 milioni di multa e il pareggio di bilancio obbligato entro il 2021) contro cui il Milan farà appello al Tas di Losanna. Già sfumato Ibrahimovic, rischia di complicarsi anche la pista che porta a Cesc Fabregas, corteggiato anche dal Monaco.

Giuseppe Muri

Giornalista pubblicista dagli Anni Ottanta, si occupa di cronaca e di costume. Ha lavorato per un lungo periodo nelle redazioni di testate locali piemontesi. Appassionato di storia, ha svolto alcune inchieste legate a fatti importanti che hanno caratterizzato il Novecento italiano.

Articoli Correlati