• SPORT

Scherma, Luca Curatoli si ferma ai quarti di Coppa del Mondo

SEUL. L’Italia sfiora il podio nella gara di sciabola maschile, che si è svolta questo fine settimana in Corea del Sud a Seul , nella tappa di Coppa del Mondo del Grand Prix FIE.

IL PERCORSO DI CURATOLI

Luca Curatoli ha dovuto inchinarsi di fronte al bicampione olimpico, l’ungherese Aron Szilagyi, che si è imposto ai quarti sullo schermitore partenopeo per 15-12. L’azzurro era giunto ai quarti dopo aver superato, all’esordio di giornata, nel derby azzurro Luigi Miracco, proseguendo poi coi successi sul russo Dmitry Danilenko per 15-13 e agli ottavi di misura sullo statunitense Daryl Homer per 15-14.

Luca Curatoli, sciabola maschile (foto BIZZI)
Luca Curatoli, sciabola maschile (foto BIZZI)

Szilagyi ha poi raggiunto la finale, nella quale è stato battuto dal coreano
Oh Sanguk per 15-14.

GLI ALTRI SCIABOLATORI AZZURRI

A parte la prova di Curatoli, la Nazionale si è trattata di una spedizione dal risultato non molto positivo. Luigi Samele è uscito di scena nel turno dei 16 sconfitto per 15-14 dal russo Kamil Ibragimov, stop agli ottavi anche per Enrico Berrè, superato 15-10 dal sudcoreano Kim Junghwan.

Luigi Samele (Twitter)
Luigi Samele (Twitter)

Proprio gli atleti sudcoreani sono stati gli artefici di diverse eliminazioni in casa azzurra. E’ stato il caso di Giovanni Repetti, sconfitto nel turno dei 32 dal padrone di casa, Kim Junho, così come Alberto Pellegrini ed Aldo Montano, eliminati rispettivamente da Jeong Hoon per 15-10 e da Ha Hansol per 15-13.

A fermarsi nel primo turno di giornata erano stati anche Dario Cavaliere, superato 15-13 dal russo Ibragimov, Leonardo Dreossi, sconfitto 15-9 dal tunisino Fares Ferjani, e Riccardo Nuccio che ha perso il derby azzurro contro Enrico Berrè col punteggio di 15-12.

Usciti di scena nella giornata dedicata alle qualificazioni sia Alberto Arpino che Francesco D’Armiento.

Per rivedere in streaming tutte le gare della sciabola maschile, e anche quella femminile, potete visitare il canale Youtube della Federazione Internazionale di Scherma cliccando direttamente qui.

Articoli correlati