• 4 Dicembre 2022
  • DAL MONDO

Ucraina, nuovi raid russi nella notte

Buone notizia da Kiev: l'accordo sull'export dei cereali sarà esteso di altri 120 giorni.

Quanto accaduto l’altro ieri in Polonia, al confine con l’Ucraina, ovvero l’esplosione di un missile della contraerea ucraina esploso tragicamente nel villaggio di Przewodów che ha provocato la morte di due persone non ha fermato la campagna bellica della Russia che prosegue senza tregua.

Nella notte appena trascorsa nuovi raid missilistici e bombardamenti russi hanno colpito diverse città in tutta l’Ucraina, motivo per il quale il governo ha diramato un’allerta aerea in tutto il Paese.

L’unica nota positiva di questa giornata è che fonti governative ucraine hanno fatto sapere che l’accordo internazionale che consente l’esportazione di cereali e altri prodotti agricoli dai porti dell’Ucraina attraverso il Mar Nero è stato prolungato di altri 120 giorni.

Missili su Kiev, Dzhankoi e Dnipro

Fonti ufficiali da Kiev hanno fatto sapere che due missili da crociera sono stati abbattuti sopra i cieli della capitale e in questo momento sono in corso delle verifiche per capire se durante l’operazione siano rimaste coinvolte delle vittime. A seguito degli ultimi attacchi missilistici avvenuti a Kiev e nella regione vicina si è attivato il sistema di difesa. Inoltre sempre nella capitale sono state introdotte interruzioni di corrente di emergenza

Diverse esplosioni sono state udite nella tarda serata di ieri anche nella città di Dzhankoi, in Crimea: secondo i media ucraini, sarebbe stato colpito un aeroporto russo. Al momento non si hanno notizie sull’origine delle deflagrazioni. Il primo ministro ucraino Denys Shmihal ha affermato che la Russia lanciato un missile gli impianti di produzione di gas in Ucraina e un impianto per la produzione di attrezzature e tecnologie missilistiche e spaziali per scopi di difesa a Dnipro. 

Ucraina
(Twitter @ng_ukraine)

Due morti e sette feriti tra le truppe russe

Perdite anche sul fronte russo: Vladimir Rogov, membro dell’amministrazione filorussa nell’oblast di Zaporizhzhia, ha affermato che due persone sono state uccise e sette ferite da un bombardamento delle forze ucraine su un villaggio nel nord della regione, vicino alla linea del fronte. Rogov, citato dalle agenzie russe, ha aggiunto che gli ucraini hanno bombardato durante la notte i villaggi di Vasilyevka, Novobogdanivka e appunto Mikhailovka, dove si registrano le vittime, sottolineando che anche una scuola è stata colpita.

L’intelligence britannica avverte: “L’attacco russo di martedì 15 novembre il più ingente di sempre”

La raffica di missili che ha colpito l’Ucraina martedì 15 novembre è probabilmente l’attacco più ingente che la Russia ha condotto in un solo giorno dalla prima settimana d’invasione. Lo ha affermato il ministero della Difesa britannico, specificando che i proiettili, i missili e i razzi sono stati lanciati da piattaforme aeree, marittime e terrestri.

Aumento degli attacchi che potrebbe avere effetti deleteri anche sulle forze armate russe, costringendo Mosca ad attingere in maniera profonda alle riserve russe di missili da crociera convenzionali. Secondo gli 007 britannici la Russia starebbe cercando in maniera insistente di degradare profondamente le infrastrutture nazionali ucraine.

Sebbene una grande percentuale di missili sia stata intercettata con successo, – sottolineano da Londra- l’Ucraina sta affrontando una significativa diminuzione della potenza disponibile dalla sua rete nazionale. Ciò avrà un impatto sull’accesso dei civili alle comunicazioni, al riscaldamento e all’approvvigionamento idrico“.

Carlo Saccomando

Classe 1981, giornalista pubblicista. Poco dopo gli studi ha intrapreso la carriera teatrale partecipando a spettacoli diretti da registi di caratura internazionale come Gian Carlo Menotti, fondatore del "Festival dei Due Mondi" di Spoleto, Lucio Dalla, Renzo Sicco e Michał Znaniecki. Da sempre appassionato di sport lo racconta con passione e un pizzico di ironia. Attualmente dirige il quotidiano "Il Valore Italiano".

Una replica a “Ucraina, nuovi raid russi nella notte”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati