SPORTԑ PRIMO PIANO

Una Lazio, irriconoscibile a Rennes, dà l’addio all’Europa

RENNES. Finisce con la vittoria per 2-0 del Rennes, l’avventura in Europa League della squadra guidata da Simone Inzaghi. La Lazio capitola con una doppietta di Gnagnon, difensore centrale dei francesi, che mette a segno un gol per tempo. Quella vista nel tardo pomeriggio a Rennes è stata una Lazio irriconoscibile e, molto probabilmente poco vogliosa e concentrata sul campionato e sulla Supercoppa italiana. Niente a che vedere con la squadra scesa in campo la settimana scorsa e capace di mandare ko la Juventus.

Anche un successo biancoceleste sarebbe stato del tutto inutile, visto il successo del Cluj sul Celtic. Soltanto infatti una vittoria degli scozzesi insieme ad un successo della Lazio avrebbe dato ai laziali il secondo posto nel girone, l’ultimo utile a raggiungere i sedicesimi di finale. Per la Lazio ora testa solo ai prossimi due impegni prima della sosta.

Rennes-Lazio 2-0

Rennes (4-4-2): Salin; Boey, Nyamsi, Gnagnon, Doumbia; Da Cunha (77′ Del Castillo), Grenier, Lea Siliki (74′ Camavinga), Tait; Gboho, Siebatcheu (70′ Niang). All. Stephan
Lazio (3-5-2): Proto; Bastos, Vavro (74′ Falbo), Acerbi; Lazzari, Parolo, Cataldi, Luis Alberto (59′ Berisha), Jony; Immobile (68′ Adekanye), Caicedo. All. Inzaghi
Reti: 30′ e 87′ Gnagnon
Ammoniti: Nyamsi (R), Luis Alberto (L), Salin (R), Jony (L), Cataldi (L)

Piero Abrate

Giornalista professionista dal 1990, in passato ha lavorato per quasi 20 anni nelle redazioni di Stampa Sera e La Stampa, dirigendo successivamente un mensile nazionale di auto e il quotidiano locale Torino Sera. È stato docente di giornalismo all’Università popolare di Torino.

Articoli Correlati