• 24 Settembre 2021
  • PIANETA ANIMALI

Una vacanza in montagna col cane: ottima scelta!

Villeggiatura divertente e tranquilla col proprio amico a quattro zampe e qualche consiglio sempre utile.

Se non avete ancora deciso dove trascorrere qualche giorno in pieno relax ed avete un cane, potesse decidere lui sceglierebbe quasi certamente la montagna. D’inverno la neve lo attira ma se di piccola taglia il freddo può rappresentare un handicap, mentre con la stagione calda i luoghi montanti offrono la temperatura ideale anche per loro.

Prima di partire

È necessario occuparsi del suo micro-bagaglio dove non dimenticare il suo libretto veterinario, la spazzola per il pelo se lungo, una ciotola da borsa da portarsi soprattutto in auto se lo spostamento implica un lungo viaggio ed il caldo non perdona.

Informiamoci sulle strutture del luogo, se il nostro cane è il benvenuto: ci sono guide specifiche sulle località pet-friendly, proprio per far sì che il nostro amico sia ben accolto e la vacanza sia per tutti armoniosa e serena. Anche conoscere dog sitter o asili per cani può aiutarci a lasciarlo in tutta tranquillità se noi vogliamo trascorrere una giornata dove il cane non può partecipare. Cerchiamo di capire in anticipo se nei ristoranti, rifugi o altre tipologie di locali che desideriamo frequentare sono benvenuti o almeno tollerati, anche solo per evitare spiacevoli sorprese.

Se il cane soffre di qualche patologia sarebbe opportuno conoscere il nome di un ambulatorio o clinica veterinaria che sia raggiungibile senza alcun problema. In genere un periodo di relax a contatto con il proprio cane accresce notevolmente il legame col padrone e può diventare un’esperienza meravigliosa per tutti.

Da ricordare che in montagna, al di sotto di una certa quota possono esistere insetti pericolosi per il nostro amico a quattro zampe: zanzare e pappataci e per proteggerli efficacemente dalle malattie come la filariosi e la leishmaniosi è necessario applicare in anticipo prodotti repellenti specifici oppure effettuare una profilassi preventiva. Basta informarsi in anticipo se nella località c’è una particolare infestazione di qualche insetto pericoloso per lui.

cane
(Pexels)

Il viaggio

Anche il nostro cane deve essere messo al sicuro nella nostra automobile, sul treno o altro mezzo di trasporto. Per viaggiare in tranquillità basta seguire qualche piccolo accorgimento affinchè il viaggio non costituisca un evento traumatico. Su treni o traghetti basta usare il trasportino e guinzaglio più museruola quando si cammina con loro. Se ci spostiamo in automobile e non è abituato all’auto sarebbe bene farlo abituare con piccoli spostamenti ed un premio a seguire. Se invece conosce l’auto ed è abituato a viaggiare sarà tutto più semplice.

La normativa stradale obbliga l’uso del trasportino o deve essere legato ad una apposita cintura di sicurezza. Chi ha un bagagliaio a disposizione può collocare l’apposita gabbia tra l’abitacolo ed il bagagliaio. Porre vicino a lui la sua copertina o qualche gioco lo farà sentire a casa e più tranquillo. Pure i cani soffrono il caldo quindi sarebbe opportuno viaggiare quando la temperatura non è troppo alta ed in caso di viaggi lunghi qualche pausa è consigliabile.

La vacanza inizia!

Quando si arriva nel luogo di villeggiatura per il cane comincia il divertimento: il suo naso esplorerà ogni luogo, le passeggiate saranno un momento di massimo divertimento, potranno seguire il proprio naso e bere in un ruscello: uno spasso incredibile.

Se si tratta di un cucciolo colmo di energia lo troverete la sera stanco e felice. Se al contrario è un cane anziano è necessario tener conto dei suoi tempi ma per tutti i cani la montagna rappresenta una vacanza da sogno, soprattutto per quelli che sono obbligati a trascorrere tutto il resto dell’anno in città.

Cristina Baron

Nata a Brescia, a 18 anni mi sono trasferita a Londra per un periodo. Al ritorno ho conseguito a Milano la laurea in Scienze Politiche con indirizzo internazionale pubblicistico. Vivo a Torino da 30 anni ed ho un figlio. Mi sono sempre occupata di scrittura anche ricoprendo ruoli imprenditoriali. Ho scritto e pubblicato due romanzi e ne ho altri nel cassetto. Il mio lavoro, la mia vita sono da sempre accompagnati da incessante curiosità ed inguaribile passione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati