• 9 Dicembre 2021
  • SPORT

La situazione delle italiane in Champions League: Atalanta, Milan, Inter e Juventus nella lotta europea

Osservando le quote calcio oggi è possibile notare come esista una disparità enorme fra il campionato di Serie A e il torneo della Champions League, questo perché gli andamenti delle squadre italiane procedono a ritmi diversi fra le due competizioni.

Anche se nulla è ancora stato scritto iniziano a delinearsi i percorsi di Atalanta, Milan, Inter e Juventus per quanto riguarda la competizione europea più seguita al mondo. Destini diversi attendono queste compagini anche se è ancora possibile un’incredibile qualificazione agli ottavi per tutte le italiane. Su Betfair è possibile avere una panoramica generale della visione statistica dei migliori bookmakers.

Clamorosi i risultati opposti di Milan e Juventus fra campionato e Champions: i Diavoli dominano la classifica di Serie A mentre nella competizione europea sono a un passo dall’eliminazione. Al contrario la Vecchia Signora stenta in campionato, dove non è neanche fra le prime 6, mentre domina incontrastata il gruppo H nel quale è matematicamente già qualificata agli ottavi. Per quanto riguarda l’Atalanta, il Gasp deve ancora trovare la quadratura in Europa come in campionato, stabile l’armata nerazzurra di Inzaghi.

La Dea Nerazzurra

Nel gruppo F l’Atalanta si trova attualmente in terza posizione con 5 punti, distante soltanto 2 misure da Villarreal e Manchester United che dominano il girone con 7 punti. Una partenza poco entusiasmante quella della Dea, che potrà rimettersi in gioco nel girone di ritorno per conquistare una preziosa qualificazione agli ottavi. Una volta accantonati gli infortuni e con l’organico a pieno regime, la banda di Gasperini è un’armata devastante sia in Italia che in Europa: il mal di denti per le avversarie è assicurato.

Champions League
Milan-Inter dello scorso 7 novembre (Twitter)

I Diavoli Rossoneri

Ciao Ciao Milan”, verrebbe da dire, 1 punto in 4 partite in un girone con Atletico Madrid, Porto e Liverpool significa uscire da ogni competizione europea, ma non tutto è perduto se la differenza fra quarto e secondo posto è solo di 3 punti e in squadra ci sono campioni del calibro di Ibrahimovic, Rebic, Leao, Tonali, Theo Hernandez e tanti rossoneri che possono ribaltare in qualsiasi momento la gara e le sorti della squadra. Pioli avrà il suo bel lavoro da fare nelle ultime 2 gare ma nulla è ancora perduto.

La Vecchia Signora Bianconera

C’è poco da dire sulla Juventus, dove tutto sembra avere poco senso tanto che Allegri pare stia giocando a perdere in campionato per cercare la remuntada e andare in Champions League con una mentalità che parte con l’handicap meno 1 per spazzare via gli attacchi avversari. La vittoria contro il Chelsea campione in carica vale almeno 6 punti e la qualificazione conquistata matematicamente alla quarta giornata, consente al Mago di Livorno di proseguire con i suoi esperimenti al limite dell’improbabilità.

Il Biscione Nerazzurro

La banda di Inzaghi si mantiene a galla nel Gruppo D al secondo posto, 2 punti sotto la capolista Real Madrid e un punto sopra la squadra rivelazione dello Sheriff Tiraspol. Soltanto 180 minuti più recupero separano l’Inter dagli ottavi, Dzeko e Lautaro si preparano a spazzare via Shakthar e Real in due colpi secchi in cui o la va o la spacca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati