CRONACHEԑ SARDEGNA

Minacciato in Sardegna il vicesindaco di San Teodoro

NUORO. Dopo il duplice attentato contro la sede del Pd a Dorgali e contro il sindaco di Cardedu Matteo Piras, la Sardegna si sveglia con un altro amministratore locale del Nuorese finito nel mirino. Questa volta si tratta di Alberto Melinu, vicesindaco di San Teodoro, di area centrosinistra con un passato in Rifondazione Comunista. La notizia è del quotidiano “La Nuova Sardegna”, che riferisce di una lettera intimidatoria con un “invito” a non ripresentarsi alle elezioni (previste per il prossimo anno), recapitata a casa di Melinu. Sulla pagina Facebook del politico Michele Piras, deputato alla Camera (fa parte della IV Commissione Difesa e della delegazione italiana nell’Assemblea Parlamentare della Nato), si legge: “Lo squallore dell’intimidazione oggi colpisce San Teodoro e un ragazzo d’oro. Alberto Melinu si può dire che lo conosco da sempre, da quando eravamo giovanissimi e ci serviva il sedativo per calmare il nostro temperamento. Un amico e un compagno con il quale ho condiviso tanti passaggi di questi lunghi anni passati fra battaglie, discussioni e passioni, attraversando Rifondazione e Sinistra Ecologia Libertà. Coraggio Vicesindaco caro. Avanti. Che chi si nasconde non vale nulla. Avanti”.

Articoli Correlati