• 24 Settembre 2021
  • SPORT

Gli azzurri del beach volley battono la Polonia 2-0 : verso i quarti di finale

Un’altra vittoria è arrivata sul campo di sabbia dell’Ariake: agli ottavi di finale dei Giochi olimpici gli azzurri del beach volley hanno battuto la Polonia per 2-0, approdando ai quarti di finale. Nonostante il caldo torrido giapponese Lupo e Nicolai si sono riusciti a scrollare di dosso la tensione, oltre alla sabbia appiccicata addosso, e a giocare con grande lucidità. Ancora una volta, i due compagni del beach volley hanno dimostrato concentrazione e sangue freddo che li ha portati dritti verso una vittoria schiacciante.

Gli azzurri del beach volley hanno la meglio sulla Polonia

A Shiokaze Park questo pomeriggio il cielo era grigio. Ma, tra la sabbia del campo da beach volley, la vittoria si è colorata d’azzurro. Lupo e Nicolai hanno sfidato la coppia polacca Bryl-Fljalek e hanno avuto la meglio in una partita senza tregua terminata con un 2-0 in favore della coppia italiana più che meritato (22-20/21-18).

Questa è stata una partita importante per entrambe le squadre: i vincitori sono volati diretti ai quarti di finale, mentre gli sconfitti hanno sono tornati a casa. Tra gli spalti semivuoti, riempiti quasi esclusivamente da grandi teleobiettivi e altri schermi, a fare il tifo per la coppia di azzurri un parterre d’eccezione formato dal Presidente del Coni, Giovanni Malagò, e il Segretario Generale del Coni, Carlo Mornati, quest’ultimo ex campione di canottaggio che di medaglie olimpiche se ne intende: nel 2000 a Sydney vinse un argento nella specialità quattro senza. Con loro presente in tribuna anche Federica Pellegrini, la ‘Divina’ del nuoto femminile che, pochi giorni fa, ha segnato la storia competendo la sua quinta finale ai Giochi Olimpici nei 200m.

beach volley
Davide Lupo (Instagram @problemi_di_volley)

Inizio fiacco, finale da sogno

Poco prima della gara era palese la tensione presente nell’aria: quasi fosse un presagio di sventura il vento soffiava forte sulla rete al centro del campo facendola tremare vistosamente. Gli azzurri in campo, però, sono riusciti a mantenere saldi i nervi.

Nei primi minuti i polacchi, a differenza degli azzurri un po’ fiacchi, sono partiti col piglio e la determinazione giusti, mentre gli italiani sono sembrati meno lucidi del solito. Bryl e Fljalek hanno iniziato a giocare insieme nel 2017, arrivando quinti a tre tornei: il World Tour a Fort Lauderdale, poi a Mosca e a Gstaad. Nonostante il buon inizio sono stati costretti a salutare le Olimpiadi, lasciando il posto ai vincitori dell’argento a Rio 2016.

È bastato poco infatti per cambiare le sorti di una partita così decisiva: in una pausa Daniele e Paolo si sono guardati negli occhi e hanno scambiato qualche parola. La sensazione è che si siano dati coraggio e che consci del loro valore tecnico si siano ricordati vicendevolmente di possedere tutte le carte in regola per ribaltare le sorti di una gara che sembrava segnata. Così sono ripartiti alla grande conquistando il primo set per 22 a 20.

Paolo Nicolai (Instagram @volleynews_official)

Sempre pronti a murare e ad attaccare, Lupo e Nicolai non si sono fatti trovare impreparati nemmeno nel secondo set, che hanno portato a casa grazie al punteggio di 21 a 18.

Adesso una delle otto coppie più forti al mondo si prepara a sfidare, il 4 agosto, la coppia dei qatarioti Cherif-Ahmed, ad oggi primi nel ranking mondiale. Con la speranza che calma, concentrazione, forza interiore e di braccia possano accompagnare ancora i nostri azzurri.

Manuela Pilloni

Laureata in Nuove Tecnologie dell'Arte, Teatro Fisico e Digital Marketing. Da sempre interessata alla comunicazione in ogni sua sfaccettatura, lavoro come Web Content Editor.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati