• 25 Settembre 2022
  • PIANETA ANIMALI

Le gengive del cane: dalla colorazione ad eventuali patologie

L’igiene orale e la cura della bocca sono aspetti fondamentali per la propria salute e questo vale anche per quanto riguarda la salute del cane. Esperti veterinari affermano che molte malattie del cavo orale possono aggravarsi nel tempo e, in alcuni casi, portare a patologie più serie. Per questo motivo effettuare visite ed esami fisici sull’animale in questione sono importanti, in modo da rendersi conto se qualcosa non va.

Per capire lo stato di salute del cane può essere utile saper guardare la sua bocca e valutarne i denti ed il colore delle gengive. Vi è da sapere che ogni cane ha il suo colore naturale delle gengive, ma alcune colorazioni possono identificare un certo malessere. Quindi, prima di allarmarsi, è fondamentale conoscere il colore delle gengive del proprio cane quando questo è in salute.

Vi sono cani che hanno macchie sia sulla lingua che sulle gengive, anche quando sono in salute. Quindi come sapere se le gengive del proprio amico a 4 zampe sono normali? La prima cosa da fare è verificare che le gengive dell’animale siano ben umide, un po’ morbide e lisce, non devono esserci protuberanze o aree rugose.

Da ricordare sempre che la diagnosi di qualsiasi patologia è responsabilità di un medico veterinario qualificato, evitare quindi auto-diagnosi e cure fai da te sul proprio cane e affidarsi al parere dell’esperto.

Le gengive nere nel cane

Gli esperti precisano che alcune razze canine hanno una pigmentazione di colore scuro sulle gengive e anche sulla lingua, ed in questi casi non vi è da preoccuparsi di queste macchie nere.

Si tratta di una caratteristica assolutamente normale, soprattutto se l’animale ci nasce, mentre l’anormalità si presenta solo quando le gengive presentano una colorazione nera improvvisa.

In caso di patologia, oltre a questa comparsa improvvisa di macchie scure si accompagnano anche altri sintomi, che possono essere: alito cattivo, perdita dei denti, febbre, inappetenza ed infiammazione.

Le patologie che possono portare le gengive del cane a diventare scure possono essere:

  • Malattia parodontale, il cane può soffrire di una malattia chiamata parodontite che, col passare del tempo, può portare ad un oscuramento delle gengive poiché la circolazione sanguigna ne è compromessa;
  • Tumore parodontale, qualsiasi crescita anormale a livello parodonto compromette l’irrigazione sanguigna e la carenza di ossigeno porterà a scurire le gengive;
  • Acantosi nigricans, nel cane è una malattia dermatologica che provoca iperpigmentazione (riscontrata spesso nei Bassotti).

Per molti cani non è insolito nascere con delle macchie nere in bocca, si tratta di un fenomeno di pigmentazione del tutto naturale. Vi è invece da stare in allerta e rivolgersi al veterinario nel caso in cui queste macchie si presentassero improvvisamente, in quanto portate da una patologia.

gengive cane

Quali sono le colorazioni delle gengive nel cane?

Il colore delle gengive dei cani può dire molto sulla loro salute, più di quanto si possa immaginare.

Il colore delle gengive dei cani dovrebbe essere rosa, ciò significa che hanno una corretta pressione sanguigna e che l’animale ha un adeguato fabbisogno di nutrienti e vitamine richiesto dall’organismo. Molti cani però nascono con una pigmentazione di colore scuro sulle gengive, in questi casi non vi è da allarmarsi.

Gli esperti spiegano che sono diverse le sfumature che le gengive dei cani possono mostrare e per aiutare il padrone a capire se vi sono dei malesseri nell’animale le hanno così sintetizzate:

  • Gengive bianche, il cane potrebbe soffrire di anemia o di intossicazione. Se prese in tempo non si tratta di malattie fatali;
  • Gengive gialle, l’animale potrebbe soffrire di ittero, non è una condizione grave ma neanche normale;
  • Gengive sbiadite o di colore pallido, potrebbero indicare un sanguinamento interno, pressione bassa o eventuali lesioni;
  • Gengive blu, colore molto pericoloso perché denota una mancanza o carenza di ossigeno nel sangue, potrebbe causare un infarto cerebrale o un aneurisma.

È inoltre importante sapere che nei cani anziani si possono verificare dei cambiamenti di colore sia della lingua sia delle gengive.

Se invece il cane soffre di gengivite, le sue gengive potrebbero avere dei sanguinamenti, ritirarsi o emanare un cattivo odore. In questi casi è consigliata una visita dal veterinario.

Conclusioni

Una buona igiene orale nel cane è un aspetto molto importante ed essenziale per la sua salute, infatti sono molte le malattie dei cani che possono essere trasmesse tramite la bocca; per tale motivo è necessario monitorare la lingua, i denti e le gengive del proprio animale.

Una gengiva sana nel cane è di colore rosa, indica buona salute ed un’alimentazione corretta, ma molti sono i cani che nascono con una pigmentazione di colore scuro e se non si tratta di una comparsa improvvisa, ma di una caratteristica naturale, allora non vi è da allarmarsi.

Il colore delle gengive può dire molto della salute del proprio amico Fido, per questo è essenziale conoscere bene lo stato e la salute delle gengive di questo ed essere preparati in caso di cambiamento: gengive bianche (possibile anemia o intossicazione), rosso intenso (probabile colpo di calore), gialle (soffrire di ittero), blu (probabile carenza di ossigeno).

Qualora si notasse un cambiamento del colore delle gengive del proprio cane, la prima cosa da fare è rivolgersi al proprio medico veterinario di fiducia.

Valeria Glaray

Tags

Valeria Glaray

Laureata in Servizio Sociale ed iscritta alla sezione B dell’Albo degli Assistenti Sociali della Regione Piemonte. Ha un particolare interesse per gli argomenti relativi alla psicologia motivazionale e per le pratiche terapeutiche di medicina complementare ed alternativa. Amante degli animali e della natura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati